COME ISOLARE CASA ED ELIMINARE I PONTI TERMICI


I materiali e le tecniche per l'isolamento termico, pregi e difetti



La maggiore attenzione all'isolamento termico della casa e alla riduzione dei ponti termici dell'involucro si può dire che è una delle poche conseguenze positive dell'attuale crisi economica.
La crisi ci rende tutti maggiormente responsabili, grazie anche agli incentivi statali sul risparmio energetico la preoccupazione primaria è di contenere i costi in bolletta e così facendo si limitano le dispersioni energetiche.


Lo sviluppo dei materiali per l'isolamento termico è cosa relativamente recente.


Progressi a confronto

Negli ultimi 20 anni è cambiato notevolmente il modo di costruire. Se si pensa al progresso che si è verificato nel campo automobilistico è lampante il divario di tecnologia tra una vettura fabbricata nel secondo dopoguerra e una realizzata al giorno d'oggi.
Tuttavia se si pensa ai materiali da costruzione non saltano alla vista analoghi segni di progresso. Dagli anni 50 agli anni 90 si può dire anzi che NON c'e' stato un sensibile miglioramento nei materiali e nelle tecniche impiegate. La crescita della ricerca in questo campo è una cosa relativamente recente e si è sviluppata in maniera esponenziale.


Le principali tecniche utilizzate per isolare l'involucro:


Il cappotto

Isolare l'involucro per guadagnare una classe energetica
Posa in opera di un cappotto esterno in fibra di legno. Isolare l'involucro per guadagnare una classe energetica


Se i muri della propria casa sono considerati la terza pelle dell'uomo, la tecnica migliore per isolarli termicamente è senza dubbio quella di avvolgerli completamente con uno strato di isolante continuo denominato “cappotto esterno”
Sono questi pannelli della dimensione di 60X100 cm circa, da fissare meccanicamente con appositi tasselli e una speciale colla alle pareti esterne di casa, accostandoli l'uno all'altro e avendo cura di non lasciare spazi vuoti.


MAI PENSATO AL SUGHERO PER ISOLARE CASA?


Ti è utile questo articolo? 
Fammelo sapere su FACEBOOK o su GOOGLE+








I materiali principalmente utilizzati sono: il polistirolo , la fibra di legno ed alcune volte il sughero.

La resistenza dello strato isolante esterno
La resistenza dello strato di isolante esterno
Il polistirolo è sicuramente il più economico, ma non risolve il problema dello sfasamento e della traspirabilità. Il polistirolo ha infatti la caratteristica di avere una resistenza al vapore infinita, costituendo di fatto una barriera meccanica.
Il vapore non potendo liberamente migrare dall'interno all'esterno della casa rimane così intrappolato nello spessore murario, riducendone il grado di isolamento.

Al contrario la fibra di legno è piu cara, ma traspirante e più ecologica non essendo di derivazione petrolchimica. Le fibre vegetali sono inoltre indicate per l'isolamento estivo avendo un buon livello di sfasamento ed in fase di smaltimento sono compostabili.

Metodo economico per risolvere i ponti termici
Risolvere i ponti termici con un cappotto interno puntuale
Cosi come si realizza il cappotto esterno è possibile realizzare il cappotto verso i muri interni delle abitazioni, il denominato cappotto interno. Maggiormente indicato per uffici o edifici dall'uso non continuativo e che necessitano di raggiungere la temperatura interna in tempi rapidi, il cappotto interno è molto invasivo poiché “ruba” spazio alla casa, ottimo tuttavia se utilizzato puntualmente per risolvere problemi di ponti termici, ossia in presenza di pilastri o travi bordo non isolate



Insufflaggio o iniezioni di materialeisolante


Tecnica molto in voga in Germania si sta diffondendo rapidamente in Italia, dati i molteplici vantaggi
Iniettare materiale isolante nello spazio vuoto all'interno di un muro a cassa vuota, stratigrafia molto in voga negli anni 50-60, può essere una buona soluzione per isolare i muri perimetrali e saltare di classe energetica con una spesa contenuta.
Oltre i 4 cm infatti l'intercapedine tra due muri è più dannosa che utile, in quanto all'interno della cassa vuota si vanno a formare dei moti tali per cui l'aria all'interno non è più in quiete, ma si muove riducendone l'isolamento.
Come Isolare e guadagnare una classe energetica
La tecnica dell'insufflaggio sta rapidamente prendendo piede in Italia
Va precisato che l'insufflaggio o l'iniezione di materiale isolante, si tratti di cellulosa, sughero granulare, perlite.. purtroppo non risolve la presenza di ponti termici, in quanto là dove si è in presenza di un pilastro o di una trave non vi e' lo spazio necessario per iniettare o insufflare il materiale isolante.


Tuttavia la tecnica dell' insufflaggio è ottima per isolare i muri e contenere i costi essendo un intervento relativamente economico, rapido e assolutamente poco invasivo.

UNA SOLUZIONE PER IL BAGNO STRETTO E LUNGO

idee e consigli per rifare il bagno



consigli per progettazione di bagno lungo e stretto
Il bagno largo appena 135 cm in fase di ristrutturazione.
Sul fondo vasca in muratura da 135 X 75 cm
Il bagno stretto e lungo è molto ricorrente negli interventi di edilizia popolare degli anni 60-70 e raramente è possibile durante una ristrutturazione risolvere a monte il problema spostando un muro.
Il bagno infatti si trova generalmente racchiuso tra la cucina (per sfruttarne le colonne degli scarichi) ed un'altro ambiente, sia esso un'altra camera o l'appartamento vicino, e non è possibile ingrandirlo perchè si vedrebbero alterate le proporzioni o i rapporti aeroilluminati dei locali adiacenti.


Alcuni consigli e soluzioni per la progettazione di un bagno lungo e stretto:

pannelli rivestiti in piombo per una vasca in muratura a regola d'arte
Pannelli rivestiti in piombo
per sigillare in sicurezza la vasca in muratura

POSIZIONE DELLA VASCA O DOCCIA

La vasca o la doccia è consigliabile metterla sul fondo in corrispondenza della parete corta che di solito è anche quella finestra. Non bisogna preoccuparsi di bagnare la finestra a patto che il serramento sia in PVC o in alluminio.
A seconda delle dimensioni puó essere necessaria una vasca in muratura o un gradino per il piatto doccia se non si opta per la doccia a filo pavimento.


SCELTA DEI SANITARI

I sanitari devono essere scelti con attenzione. Se si opta per sanitari sospesi bisogna verificare prima di acquistarli che la staffa per contenerli si possa murare all'interno del muro (10 cm bastano), altrimenti potrebbe essere necessario un contromuretto che ridurebbe ulteriormente la larghezza giá ridotta del bagno.
Se si è in presenza di muri in cartongesso consiglio di installare sanitari a terra in ogni caso.

SCELTA DEL LAVABO

Lavabo da appoggio per mobili poco profondi
Evitare lavabi in appoggio completo, richiedono un piano di appoggio di almeno 50 cm e ogni centimetro è prezioso nel nostro caso. Se si opta per un lavabo da appoggio consiglio un lavabo che abbia il filo inferiore che non sporga piú di 40 cm. dalla parete.
Altrimenti esistono i lavabi da semi-incasso che si possono valutare in fase di progettazione.

lavabo per mobile bagno
Lavabo da appoggio completo, richiede un mobile profondo


Pensi ti sia utile questo articolo? Fammelo sapere su GOOGLE + o su FACEBOOK !!!

Una soluzione per un bagno piccolo: la doccia a filo pavimento
Leggi l'articolo completo

CONSIGLI SUL RIVESTIMENTO E IL PAVIMENTO

Consigli di posa per pavimento bagno stretto e lungo
L'altezza dei rivestimenti puó anche non arrivare a soffitto o a filo della porta.
Se si tratta della parete non attrezzata puó anche essere piú basso, in maniera tale da non opprimere l'ambiente.
La posa delle piastrelle a pavimento è meglio in diagonale se in formati quadrati, in questa maniera non si avrá quell'effetto binario delle fughe tipico del bagno stretto e lungo e se ci dovesse essere qualche muro fuori squadro si noterebbe meno.


DOVE APPENDERE GLI ASCIUGAMANI

Per il riscaldamento puó essere conveniente installare uno scaldasalviette, in maniera tale che sporga il minimo indispensabile per poter infilarci comodamente una salvietta e alto quanto basta per poter appenderci l'accappatoio.
scaldasalviette per rivestimenti in pietra
Scaldasalviette per bagno nero grafite adatto ai rivestimenti in pietra

Scopri COME SCEGLIERE L'IMPRESA IN 7 MOSSE.
Un articolo dedicato a chi si trova dover scegliere un'impresa per i lavori di casa propria













CHE TIPO DI SPECCHIO

Lo specchio meglio se da incasso nel rivestimento, ma dipende dalle abitudini e soprattutto dalla quantitá di cose da stipare. Da sapere prima della progettazione

CHE TIPO DI PORTA

La porta scorrevole in un bagno stretto e lungo è la piú indicata, ma se non potesse essere possibile consiglio che la porta si apra verso la parete non attrezzata


Scopri COME RISTRUTTURARE UN BAGNO DALLA A ALLA Z.
Storia di un bagno realizzato a Milano










progettazione e ristrutturazione vasca per bagno stratto e lungo
La Vasca da bagno su misura per bagni stretti e lunghi 


Tipi di rivestimento impiegato per il bagno
Il rivestimento in gres porcellanato si differenzia per formato e decori

doccia rivestita con gres porcellanato
Differenti formati di gres porcellanato nella doccia in muratura

UN ESEMPIO DI BAGNO STRETTO E LUNGO

Scopri i bagni ristrutturati da Lacasapensata




COME PROGETTARE UN MOBILE BAGNO IN LEGNO ROBUSTO ED IMPERMEABILE ALL'ACQUA

piano da appoggio per mobili bagno
Mobile contenitore in legno per lavabo da appoggio. Mobile AL GREZZO

I piani TOP per lavabo così come i mobili contenitori da bagno, oltre ovviamente l'aspetto estetico, devono avere principalmente una caratteristica, devono essere IMPERMEABILI all'acqua e ROBUSTI.
I mobili per il bagno così come le cucine sono sottoposti ad usura in maniera maggiore rispetto ad altri mobili in casa.
In contatto continuo con l'acqua e l'umidità, devono resistere agli acidi dei detersivi, allo sporco, ai colpi accidentali.

In commercio sono molto diffusi ultimamente piani in legno tamburato e nobilitato esteticamente molto gradevoli, ma da un punto di vista pratico poco robusti e duraturi data la qualità non sempre ottimale dei materiali impiegati.
come si realizza un montante in legno tamburato
Uno dei due montanti in legno tamburato sp. 10 cm in fase di incollaggio


Progettare la ristrutturazione del bagno significa pensare alle soluzioni più indicate per controllare il più possibile la risposta dei materiali al loro utilizzo.

La resistenza meccanica deve essere in un progetto di ristrutturazione prerogativa fondamentale di un mobile da bagno, tanto che verrebbe da pensare che la soluzione migliore sia un mobile da bagno in muratura.
I mobili e i contenitori in muratura sono in verità molto adatti allo scopo, ma hanno un difetto, sono permanenti. Una volta realizzato un bagno con elementi in muratura è poi difficile tornare indietro se non rimettendoci mano pesantemente.

mobile smontato con piano a incastro
Il mobile bagno in legno robusto e impermeabile smontato

Il mobile bagno progettato su misura da Lacasapensata e la sua falegnameria di fiducia è interamente realizzato in legno marino, imputrescibile per natura e resistente all'acqua, è rivestito successivamente con le piastrelle del rivestimento cosi da sembrare perfettamente un mobile bagno in muratura.
Una volta piastrellato il bagno, sia a pavimento che rivestimento, basterà solamente posizionare i due montanti in legno tamburato da 10 cm di spessore sui quali ad incastro si sovrapporrà il piano da appoggio, anch'esso in legno tamburato e necessario a reggere il lavabo.


Materiale occorrente per il montaggio: due tasselli e qualche goccia di silicone.

Ne risulterà un comodo mobile per il lavabo, contenitore per i detersivi, secchi, stracci ecc., resistente all'acqua perchè in legno marino e perchè rivestito con le piastrelle.

I vantaggi dei mobili da bagno in legno rivestito sono molteplici

Punto di forza è la reversibilità del mobile bagno progettato da Lacasapensata. Se si volesse cambiare lavabo o rifare il bagno basta infatti smontare il mobile senza necessità di intervenire sui muri e sul rivestimento.

Non  bisogna lasciarsi condizionare dalla cattiva reputazione di mobili di pessima qualità, il mobile bagno resistente all'acqua può essere perfettamente  un mobile in legno. E potrebbe perfino non essere rivestito dalle piastrelle purchè venga utilizzato il legno indicato e trattato per renderlo prefettamente impermeabile e a tenuta.



Detrazioni fiscali per ristrutturare il bagno o ristrutturare il bagno per godere delle agevolazioni fiscali?



Gli italiani ci tengono particolarmente ad avere una stanza da bagno impeccabile; sarà la presenza del bidet a differenza di molti paesi in europa a farci amare tanto questo locale, sarà la nostra storia, noi che inventammo le Terme, o sarà forse il fatto che la ristrutturazione del bagno è diventata fattore fondamentale per godere delle detrazioni fiscali....Già perchè è bene sapere che le detrazioni fiscali previste tuttora al 50% della spesa sostenuta per ristrutturazioni e mobili, in realtà non riguardano TUTTI i lavori di ristrutturazione... non basta avere gli operai in casa e fare fattura per godere delle agevolazioni..

Se le detrazioni coprono infatti  tutti i lavori definiti come "manutenzione straordinaria", non sono contemplati invece tutti quei lavori compresi nella voce "manutenzione ordinaria".
La lista dei lavori definibili "manutenzione ordinaria" è lunga e varia a dispetto di quanto si pensi comunemente. Si passa dall'apertura di vani alla costruzione di piccole opere murarie, dalla sostituzione di pavimenti e rivestimenti al rinforzo delle solette di calpestio anche con putrelle (poco importa se una soletta fa parte della struttura di un edificio ed è poco paragonabile a lavori di tinteggiatura).

Il termine "Manutenzione ordinaria" pertanto non è affatto da intendersi come riduttivo, rientrando nella lista delle lavorazioni ivi comprese quasi tutte le opere previste in una ristrutturazione standard.

Solamente non sono comprese tra le opere di Manutenzione Ordinaria la:
variazione della distribuzione interna, cioè lo spostamento dei muri divisori interni
realizzazione di servizi igienici
 che di fatto promuovono le opere a "Manutenzione Straordinaria" permettendo quindi di godere delle detrazioni altrimenti negate.


Considerando che non sempre è possibile/utile cambiare la distribuzione interna di un appartamento, si potrebbero verificare delle discriminazioni.
Si pensi ad un monolocale; come si può cambiare la distribuzione interna di una sola stanza con annesso bagno? 
E' quindi impossibile per il proprietario di un monolocale godere delle detrazioni fiscali stanziate dal governo? 
E perchè il proprietario di una casa di 5 locali può godere delle agevolazioni se ne cambia la disposizione mentre il proprietario di un'abitazione di soli  20 mq non può?





Pare quasi che in certi casi per avere diritto alle detrazioni fiscali previste dallo stato per rilanciare un settore in crisi la soluzione sia: ristrutturare il bagno.

E il bagno va ristrutturato bene! perchè non basta sostituire i sanitari o adeguare gli impianti, bisogna rifarli completamente perchè la voce fa riferimento alla "realizzazione" di servizi igienici, non alla loro manutenzione.
E vale davvero la pena spendere soldi per ristrutturare il bagno solamente per godere delle agevolazioni fiscali? La risposta la da lo Stato e la sua particolare capacità di creare leggi soggette ad interpretazioni.

La Comunicazione di Inizio Attività Libera (CIAL a Milano) che il tecnico deve compilare nelle veci del committente, documento indispensabile per godere delle detrazioni fiscali assieme talvolta alla comunicazione all' ASL, allo stato attuale non prevede la comunicazione di fine lavori, quindi il committente ha tutto il tempo che vuole per aprire una pratica, di manutenzione straordinaria ovviamente perchè se no non avrebbe diritto alle agevolazioni, e poi rifare il bagno in un futuro, se vuole.

A questo punto la domanda sorge spontanea: detrazioni fiscali per ristrutturare il bagno o ristrutturare il bagno per godere delle agevolazioni fiscali?

SCALA CONTENITORE PER I GIOCHI DEI BAMBINI

Mettere in ordine dopo il gioco è la parte piú noiosa per i bambini che mai smetterebbero di giocare. 

E poi tutti quiei giochi, alcuni sono cosí ingombranti e dalle forme piú svariate che è impossibile farli stare nei cassetti.
I bambini vedono ore di lavoro (perchè il gioco è il lavoro dei bambini) andare in fumo perchè la mamma (o il papá) deve liberare il pavimento, e come farebbe altrimenti? E' normale che i bambini cerchino sempre di rimandare "l'ora di mettere a posto", come si puó dargli torto.
Ci vorrebbe una grossa scatola contenitore, magari tante grosse scatole contenitori, con cassetti e cassettini per le cose piú piccole e  grossi scomparti per quelle piú grandi.

sottoscala per sfruttare ogni centimetro del sottoscala
L'idea di progetto della scala gioco, contenitore per milleusi per la cameretta dei bambini


Ci vorrebbe una scatola gioco, cosí i bambini magari riuscirebbero perfino a divertirsi mettendo in ordine.

Servirebbe una scala, anzi una scala contenitore! Si potrebbe cosí raggiungere facilmente quel piccolo soppalco nella cameretta dei bambini  avendo anche un sacco di spazio per immaganizzare i giochi e tanti ripiani per appoggiare i giochi lasciati a metá.
Se si chiedesse a mio nipote, e come lui moltissimi altri bambini, qual'e' il mezzo di trasporto preferito, sicuramente direbbe...il treno!
La scala contenitore di giochi è essa stessa un gioco.

La raccomandazione "non si gioca sulla scala" è salva perchè qui si tratta di giocare CON la scala e non SULLA scala...

Ogni gradone è un contenitore e fin qui nulla di nuovo. Le scale contenitive esistono da un bel pó, in genere peró hanno un limite; sotto i primi gradini è facile accedere, ma man mano che si sale si spreca sempre piú spazio, proprio dove se ne avrebbe di piú.
idee per mobili contenitore su misura
La scala contenitore per il soppalco al grezzo in fase di lavorazione

La scala CIUFFA è un treno e ha le rotelle, in questo modo i primi due scalini si separano dal resto della struttura lasciando in evidenza un ampio vano contenitore per i giochi piú ingombranti.

Per questo  CIUFFA non spreca un centimetro di spazio, basta rimuovere il perno di sicurezza, staccare i primi due gradini, e la scala diventa un grande contenitore per riporre le cose che si usano meno spesso, le coperte, i piumoni che occuperebbero gran parte dell'armadio...

Per i giochi piú minuti o le cose di uso quotidiano invece si possono aprire i cassetti sul muso del treno o si possono sollevare le pedate dei gradoni per le cose dalle dimensioni intermedie.

La sinergia con la falegnameria Creocasa è stata fondamentale nella creazione della scala, ora non resta che giocare, per poi sistemare e...ricominciare a giocare.





LA LAMPADA AL METRO

Una lampada ( LED) in legno su misura di specchio


La lampada al metro posizionata sullo specchio in un bagno ristrutturato da Lacasapensata

Il prototipo della lampada al grezzo in rovere massello spazzolato. Nella fresata inferiore si inserirà la barra luminosa LED


Da posizionare sopra lo specchio la lampada al metro è una lampada realizzata artigianalmente impiegando solamente legno massello e una barra a LED con profilo in alluminio da incasso.



Incassare lo specchio nel rivestimento è una soluzione sempre piú richiesta nelle ristrutturazioni dei bagni.



Lo specchio a filo piastrella dá continuitá al rivestimento, è semplice ed elegante, ed è molto piú rapido pulirlo rispetto a specchi appesi al muro.




Frontale della lampada in legno rovere finitura velata 
Lo specchio incassato nel rivestimento è inoltre piú economico rispetto ad uno specchio comprato a posteriori, poichè si paga solamente il costo dello specchio. Solamente va previsto per tempo durante la ristrutturazione del bagno in maniera tale da evitare di piastrellare dove andrá incollato lo specchio (piastrelle in meno=altri soldi risparmiati).
A tale proposito quando si piastrella è consigliabile posizionare al posto dello specchio una dima in compensato, da rimuovere successivamente e da consegnare al vetraio che taglierà lo specchio.


In genere sopra lo specchio va prevista una luce, ma quante sono realmente le alternative alle luci in vendita nei centri commerciali e nei negozi specializzati?
In genere non molte. 
Le luci sopra specchio si assomigliano tutte, realizzate in metallo e vetro sono generalmente oggetti freddi e impersonali.

La lampada corona lo specchio decorandolo con la semplicitá e la bellezza del legno
Le luci sopra specchio si possono dividere in due grandi categorie, corpi illuminanti puntuali e continui.

Alla prima appartengono i faretti nelle piú svariate declinazioni, mentre alla seconda appartengono i neon o applique che si sviluppano in orizzontale, siano essi squadrati o tubi trasparenti.


TOTEM portatelevisore in soggiorno
il mobile diventa lampada










Le dimensioni di queste ultime peró sono limitate, e se si ha uno specchio lungo 130 cm difficilmente si troverá una luce per specchio in grado di illuminarlo per l'intera lunghezza. 


Una lampada su misura per  uno specchio  lungo 150 cm
La lampada al metro disegnata dagli architetti Luca Maioli e Tano Grasso è una valida alternativa alle luci per specchi attualmente sul mercato.

Una lampada al metro perchè su misura, la lampada sopra specchio è  realizzata artigianalmente e sará lunga esattamente quanto si vuole, coronando finalmente lo specchio del bagno per tutta la sua lunghezza. Non rimane che da scegliere la finitura tra le tante proposte.














Velature grigie su rovere spazzolato 
Realizzata interamente in legno e dalle finiture piú svariate, la lampada al metro per specchi da incasso o filo parete è dotata di una luce a LED, quindi con un notevole risparmio in termini di bolletta, da posare in un'apposita fresata praticata nella fascia inferiore della applique.






COME DIVIDERE GLI AMBIENTI SENZA OPERE MURARIE CON UNA LIBRERIA BIFACCIALE

Dividere gli ambienti di casa senza ricorrere ad opere murarie è possibile con una libreria bifacciale.

Una libreria bifacciale è sfruttabile su entrambi i lati

Arredare un open space non è facile, l’assenza di muri da continuitá visiva ma limita l’arredo. Senza muri non si possono appendere quadri, fissare mensole, accostare mobili o armadi perchè altrimenti il fondo cieco del mobile sarebbe sempre in evidenza da un lato.
Una soluzione per dividere gli spazi in un open space in assenza di muri è una libreria bifacciale in legno, ossia un mobile che preservi la continuitá visiva che tanto si apprezza in un open space ma al contempo delimiti gli spazi.

progettazione di librerie su misura e distribuzione di interni assago milano
La libreria in legno si fonde con il muro del calorifero e separa gli ambienti

Copricalorifero e modulo porta CD
Con una librería bifacciale in legno è possibile suddividere all’interno di un open space la zona soggiorno dalla zona studio, senza appesantire l’ambiente e preservando la luce naturale delle finestre.
Una librería bifacciale è in grado inoltre di risparmiare dello spazio prezioso all’interno dell’abitazione, in quanto bastano 50 cm di profonditá per realizzare una capiente librería sfruttabile su entrambi i lati.
Se al contrario si fosse in presenza di un muro centrale e di due librerie su entrambi i lati, si dovrebbero sommare ai 10 cm del muro  30 cm. per lato della librería, per un totale di 70 cm. Con una librería bifacciale perció si guadagna luce e si risparmiano 20 cm. da moltiplicare per la lunghezza della stessa.

Anche i costi si riducono con una librería bifacciale in legno , in quanto la struttura si riduce, limitandosi ad allargare le mensole e i moduli chiusi.


come suddividere un open space senza muri
Particolare delle mensole tagliate a 45 e dei moduli contenitori della libreria in legno su montanti in alluminio


Se invece non si è interessati alla continuitá visiva ma al contrario si vuole privacy nei due ambienti, in mezzo, tra i due lati è possibile infilare una tavola di legno o un vetro satinato, suddividendo gli spazi senza ricorrere ad alcuna opera muraria.
Progetto di una libreria bifacciale in legno per suddividere gli spazi in un open-space

Una librería bifacciale in legno non richiede permessi, non richiede aggiornamenti catastali, non essendo un’opera muraria non prevede il rigido soddisfacimento dei rapporti aeroilluminanti richiesti in comune, pur rimanendo questi dei parametri da rispettare quando possibile.


Finitura del rovere spazzolato con velature grigie. Effetto acquarello


La librería bifacciale realizzata con la falegnameria CREOCASA  è costituita da mensole in rovere spazzolato laccato, con finitura acquarellata per mettere in evidenza la vena del legno e la bellezza del rovere.
Il passo dei montanti metallici è di 90 cm, doppi e abbinati in quanto il peso da sopportare è parecchio.

I profilati in alluminio sono laccati con un colore RAL simile alla struttura in legno, in maniera tale da risultare piú leggeri e quasi invisibili.
I profilati impiegati risultano slanciati grazie ai piedini metallici che li mantengono distaccati dal pavimento e dal soffitto. Una barra metallica all’interno del piedino e tassellata al soffitto garantisce la resistenza al ribaltamento della libreria bifacciale.

La leggerezza della librería bifacciale è sottolineata dalle mensole in legno tagliate  a “fetta di salame” per non farne percepire lo spessore di 25 mm.

Le mensole tagliate a 45 gradi si percepiscono piú sottili pur mantenendo il loro spessore

I moduli chiusi sono puntuali e prevalentemente nella parte inferiore della librería, apribile da entrambi i lati con sportelli con meccanismo a ribalta.




Una librería bifacciale è la soluzione migliore per suddividere un open space in assenza di muri, non rimane che costruirsi il proprio personalissimo muro di  libri.

Etichette

.CUCINE SU MISURA MILANO (3) ace (1) agevolazione mobili (1) agevolazioni (12) agevolazioni risparmio energetico (2) agevolazioni 50% ristrutturazioni arredo (1) alvaro siza (1) anticatura legno (3) Architetto (5) architetto agevolazioni fiscali (1) architetto assago (1) ARCHITETTO BIOEDILIZIA (1) architetto milano (2) ARCHITETTURA ECOSOSTENIBILE (1) armadio (1) Arredamento (8) arredamento con detrazioni 50% (1) arredamento autoprodotto (1) arredamento milano (1) arredare casa piccola (1) ARREDARE OPEN SPACE (1) arredo bagno (6) arredo bagno in muratura (1) arredo soggiorno (1) arredo su misura milano (1) assago (2) ASSAGO CUCINA SU MISURA (1) assistenza e consulenza tecnica acquisto casa (2) bagno in muratura intonacato (1) bambù (1) BARRE LUMINOSE (1) bioedilizia (2) Bonus Mobili (5) bucare solaio (1) CABINA ARMADIO (1) cambiare le ante dell'armadio (1) cappotto esterno (2) cappotto interno (2) cappotto sughero (2) cartongesso (1) casa luminosa (1) cassettiera appesa (1) cassettoni (1) Catasto (1) certificazione energetica (1) CIAL (1) CILA (1) COIBENTAZIONE TERMICA PARETI PERIMETRALI (1) come realizzare (1) come realizzare finitura vintage (1) COME TRATTARE IL PARQUET (1) compravendita (1) consigli per ristrutturare (1) consigli ristrutturazione (1) Consulenza (1) Consulenze (4) contenitore (1) contenitori su misura (1) cornici personalizzate (1) cornici quadri (1) cornici specchi (1) cornici su misura milano (1) corso falegnameria milano (1) costi (1) costo architetto (1) costo ristrutturazione (1) cubi (1) cucina appesa (1) cucina in legno massello (1) cucina in muratura (1) cucina in muratura milano (1) CUCINA RINNOVATA (1) cucina su misura (2) cupola a stella (1) cupola bambù (1) cupola geodetica (1) decapato (2) decapé (2) decorare il legno (1) demolizioni (1) Deontologia (2) detrazione (1) Detrazioni fiscali (11) detrazioni fiscali milano (1) eliminare il corridoio (2) Esterni (2) Eventi (2) evitare macchie da condensa (1) falegname (1) Feste (2) fiera di osnago 2014 (1) finestra bagno cieco (1) finestra sul tetto piano (1) finitura mobili (1) forare terrazzo (1) Formazione (1) fusione appartamenti (1) gessofibra (1) Giardino (2) guadagnare spazio (2) idee per decorare mobile (1) idee per ristrutturare (1) Illuminazione (2) ILLUMINAZIONE SOTTOPENSILI (1) impermeabile (1) Impresa (9) ingrandire la camera (1) ingrandire la cucina (1) INIEZIONE CELLULOSA (1) iniezione materiale isolante (1) INIEZIONE SUGHERO (1) insufflaggio (2) INSUFFLAGGIO MILANO (2) intercapedini murarie (1) intonaco marocchino milano (1) ISOLAMENTO (2) isolare pareti perimetrali (1) lampada in legno per specchio (1) lampada sopra specchio (1) lavabo in muratura (1) lavabo in pietra (1) LED (3) Legno (5) legno anticato (2) legno invecchiato (2) letti ribaltabili (1) LIBRERIA BIFACCIALE (1) luce in casa (1) luce per bagno in legno (1) luce specchio ad incasso (1) lucernario su lastrico solare (1) LUCI LED (1) macchie nere (1) macchie sul soffitto (1) manutenzione ordinaria milano (1) MANUTENZIONE PARQUET (1) manutenzione straordinaria milano (1) materiali innovativi (1) MATERIALI NATURALI (1) MILANO (2) mobile bagno in muratura (1) mobile bagno in muratura milano (1) mobile in gasbeton (1) mobile rivestito in gres (1) mobili bagno in legno (1) mobili bagno in muratura (1) mobili in legno tamburato (1) mobili in muratura (2) mobili trasformabili (1) modificare impianto riscaldamento (1) Monolocale (1) Monolocali (1) mosaico in marmo milano (1) mostra architettura (1) muffe (1) OLIO PER IL PAVIMENTO (1) Parcella (3) parcella architetto (2) PARQUET IN LEGNO MASSELLO (1) parquet legno massello (1) penisola in legno (1) piani in pietra (1) piano in muratura (1) piastrelle curve (1) planimetria catastale (1) porto poetic (1) pratiche e documentazione per agevolazioni (1) pratiche edilizie (7) preventivo architetto (1) Prima e dopo ristrutturazione (1) problemi di umiditá (1) PROGETTARE CON LA LUCE (1) progettazione (17) PROGETTAZIONE ARREDAMENTO INTERNI (1) PROGETTAZIONE ARREDAMENTO MILANO (1) progettazione arredo bambini (1) progettazione bagno (3) Progettazione e realizzazione stand fieristici (1) progettazione milano (1) progettazione mobili su misura (1) progettazione monolocale (2) progetto online (1) progetto preliminare (3) quanto costa spostare un calorifero (1) Riciclo (2) rifacimento bagno (2) rifare pareti (1) riformare cucina (1) rinnovare ante (1) rinnovare cucina (1) risanamenti (1) risparmio energetico (4) ristrutturare bagno (1) ristrutturare con la luce (1) ristrutturare con le agevolazioni (1) RISTRUTTURARE SENZA OPERE MURARIE (1) ristrutturazione (18) ristrutturazione bagno (2) ristrutturazione milano (2) Ristrutturazioni (4) rivestimento bagno (1) rivestimento cucina (1) robusto (1) scala (1) scala contenitore (1) SCALA IN LEGNO (1) scala soppalco (1) SFRUTTARE IL SOTTOSCALA (1) soprascala libreria appesa (1) sostituire le ante dell'armadio (1) sostituire TOP LOW COST (1) SOTTOSCALA LIBRERIA (1) SOTTOSCALA SALVASPAZIO (1) souto de moura (1) specchiera (1) SPECCHIERE BAGNO A LED (1) spostamento termosifone (1) spostare un calorifero (1) stardome (1) studio nuova distribuzione (1) studio progettazione milano (2) SUDDIVIDERE SENZA MURI (1) tavolo su misura (1) terra cruda (1) torchis (1) umiditá da condensa (1) vassoio (1) verniciatura vintage arredamento (1) visura catastale (1) visura online (1)

Translate