MOBILE BAGNO IN MURATURA, COME REALIZZARLO


PERCHE’ REALIZZARE UN MOBILE BAGNO IN MURATURA
Sempre piú spesso capita di dover installare dei
lavabi da appoggio in sostituzione dei vecchi lavabi a colonna, ormai superati.I lavabi da appoggio possono essere degli oggetti molto interessanti e hanno il potere di impreziosire un bagno, somigliando a bianche sculture su un piedistallo.

progettazione-bagno-muratura


Le forme possono essere le piú svariate, a seconda che il carattere che si vuole ottenere sia piú rigido e spigoloso o morbido e curvo
Cosí come differenti sono i materiali: in ceramica per un’aspetto classico, in pietra o marmo per ottenere un effetto piú materico, oppure il moderno e candido Corian.

mobile-bagno-muratura
Lavabo da appoggio in ceramica
I lavabi da appoggio sono per lo piú elementi autonomi; essendo oggetti scultorei nella maggior parte dei casi non presentano il foro per alloggiare il miscelatore, che fuoriesce dalla parete o dal piano sottostante.
I lavabi da appoggio (o semiappoggio), cosí come i lavabi da incasso, necessitano di un piano, la cui altezza dipende appunto dal tipo di lavabo.

Un lavabo da appoggio necessiterá di un piano piú basso (attorno ai 65 cm. a seconda della profonditá della vaschetta), mentre un lavabo da incasso avrá necessariamente il piano piú alto (85-90 cm all’estradosso).

Il piano puó essere a sbalzo dalla parete proprio come una mensola o può avere degli appoggi puntuali, in questo caso il mobile puó essere aperto e mostrare il sifone o puó essere chiuso con delle portine di legno. In commercio ci sono anche mobili bagno in muratura con le portine a telaio in legno e la retina per polli (una retina metallica a maglie piccole), ma ritengo non sia molto comodo alla lunga per via della polvere anche se non nego sia affascinante in un contesto più rustico.


doccia in muratura
Come realizzare una vasca da bagno con doccia in muratura. Articolo completo

IL MOBILE BAGNO IN MURATURA

In commercio esistono numerosi tipi di mobile per lavabi da incasso o da appoggio, essendo questi ultimi molto di moda ultimamente. Il materiale impiegato piú comunemente a scala industriale è il legno, e nella maggior parte dei casi nemmeno di legno si tratta, ma di un truciolare rivestito.

Quando si vuole realizzare un mobile per il bagno in legno, è meglio utilizzare  un’essenza resistente all’acqua, come puó essere un Okumè, il quale  ha delle buone prestazioni in termini di  durata in ambienti umidi.
Tuttavia, essendo il bagno un luogo sottoposto alla presenza continua di acqua, personalmente ho sempre privilegiato la muratura rivestita in gres-porcellanato, materiale non assorbente per eccellenza, resistente ad ogni sorta di acidi e prodotti, cosí come dai colpi accidentali.

ilcomesifa vol. 1

TABULEIRO






Lacasapensata da inizio alla serie ILCOMESIFA, una raccolta che illustra oggetti dagli usi più svariati, accumunati dal fatto di essere facilmente riproducibili e...bellissimi.

Ad inaugurare la serie un oggetto visto ieri alla mostra Porto Poetic; un vassoio, Tabuleiro PQ o GR a seconda delle dimensioni, ad opera dell' architetto Eduardo Souto De Moura.

Tabuleiro è semplice da realizzare, gli incastri sono elementari come i pezzi che lo compongono, ma il risultato è elegante e perfetto.



Mostra PORTO POETIC _ Milano



As pessoas querem a poesia!

La mostra Porto Poetic a Milano è un grido che l’OASRN (ORDEM DOS ARQUITECTOS
SECÇÃO REGIONAL NORTE)
, sotto l’Alto patronato del Presidente della Repubblica Portgoghese, rivolge a tutti noi. 

Il popolo ha bisogno di poesia! Per questo una mostra sull’operato dei due architetti portoghesi contemporanei piú in vista: Alvaro Siza ed Eduardo Souto De Moura.

Partendo da un omaggio alle lezioni di Fernando Tavora, maestro di Alvaro Siza, la mostra Porto Poetic a Milano, con filmati, disegni, modelli e fotografie, illustra in che misura il lavoro di un architetto possa influenzare la societá e i suoi abitanti.


Opere come LAS PISCINAS EN  LEÇA PALMEIRA  di Alvaro Siza, il Centro di fotografia CADEIA DE RELAÇAO di Souto De Moura o lo STADIO DI BRAÇA hanno un’importanza enorme per il popolo, in quanto costruiti per il popolo, per incrementarne la cultura e per ospitarne il tempo libero.


L’attenzione del particolare ad ogni scala, dallo stadio alla sedia; a Milano Porto Poetic mostra l’architettura, ma anche il design, con 215 pezzi esposti , tra sedie, tavoli, scrittoi e vassoi.


Cosí è possibile apprezzare gli schizzi di studio di un oggetto e vederlo poi realizzato, dal vero o nei filmati che scorrono. Mobili lineari, eleganti. bellissimi nella loro semplicitá, tanto che viene voglia usciti dalla mostra di correre a casa a realizzarli.

Un accompagnamento sonoro quasi onirico, mai pesante, contribuisce a quell'atmosfera che caratterizza la mostra, poesia, appunto.

Onirica la LA CASA DAS HISTORIAS PAULA REGO, con i suoi prismi tronco piramidali rossi, o la LA CASA DAS ARTES (MIMOA) e la sua cura nel dettaglio nell'accostamento di materiali diversi quali la pietra, il mattone faccia a vista, l'intonaco.

Onirico il CONVENTO DAS BERNARDAS, convertito in un Residence, nella ripetizione estenuante delle aperture delle sue celle e nel candore dei suoi paramenti, o la pace e la tranquillitá che emanano le immagini e il filmato del COMPLESSO TERMALE DI VIDAGO.

 




La mostra Porto Poetic, a Milano fino al 27 di ottobre in Triennale, raggiunge pienamente il suo obiettivo,as pessoas querem poesia! 


Porto poetic
Dal 13/09/2013 al 27/10/2013  
Triennale di Milano

Certificazione energetica. Solo un documento o qualcosa di piú?


Quale è l'obbligo 

Il mondo della Certificazione Energetica è da sempre caratterizzato da un grande fermento normativo a  livello nazionale e regionale.
Dopo essere divenuta obbligatoria la certificazione del proprio immobile a Luglio 2009, a partire dal 1°  luglio 2010 l’attestato di certificazione energetica dovrà essere presentato anche in caso di contratti di affitto (locazione) in Lombardia ed Emilia Romagna.

La certificazione energetica e il relativo metodo di calcolo possono sembrare ai piú per lo meno discutibili, questo per il fatto che infastidisce essere obbligati a spendere dei soldi per un documento quando giá prima di iniziare ogni valutazione si sa che l'appartamento o il fabbricato in questione appartiene ad una determinata classe energetica.

Allo stato attuale 

La maggior parte delle case a Milano cosí come nel resto dell'Italia sono energivore e obsolete, degne rappresentanti dell' ultima classe, la G , e l'obbligo di dover pagare un certificatore soprattutto in questi tempi di crisi per un documento che attesta l'ovvio é quanto meno antipatico.

L'attestato energetico prevede l'obbligatorietá da parte del certificatore di un sopralluogo, in maniera tale da verificare personalmente lo stato e l'entitá delle superfici disperdenti.

Ad ogni problema una soluzione

Limitare il sopralluogo a mera esecuzione di una procedura é assurdo, convinzione di 
Lacasapensata è che da una legge e da un obbligo possa nascere anche qualcosa di buono, un consiglio per risolvere o per lo meno conoscere le cause di un problema.

I ponti termici sono la principale causa del verificarsi di condense che spesso generano muffe e macchie.
I piú deboli ne possono risentire con allergie e problemi respiratori. Quindi perchè non approfittare del consiglio di un tecnico obbligato per legge ad effettuare un sopralluogo?
Molte volte non è necessario affrontare grosse spese per eviatere di avere un ambiente della casa freddo e insalubre. Ci sono casi in cui gli accorgimenti sono minimi e i risultati notevoli.

Lacasapensata fornirá su richiesta preventivi di spesa ed indicazioni per affrontare problemi puntuali; ad ogni problema una soluzione.


La STAR DOME: una cupola geodetica in Bambù



La Stardome, cupola a stella, è l’applicazione da parte della giapponese Kyushu Fieldwork Society (www.stardome.jp) del concetto di cupola geodetica, diffuso a partire dagli anni ’50  dall’architetto e inventore Buckminster Fuller.







L’innovazione da parte della KFS consiste nell’iscrivere in uno dei pentagoni della cupola (quello in sommitá) una stella a 5 punte, i cui lati proseguono como geodetiche sino alla circonferenza di base. Innovativo è inoltre il materiale impiegato: il bambù, pianta molto diffusa in Giappone e perfetta allo scopo per lunghezza e flessibilitá degli elementi.


La lunghezza degli elementi necessari dipende dal diametro della circonferenza che si vuole ottenere. 
Il metodo di calcolo e la successiva realizzazione di questa particolare cupola geodetica risulta perciò notevolmente facilitato.



Per ottenere cupole di dimensioni apprezzabili e all’interno delle quali si possa comodamente stare in posizione eretta, sono necessari bambù di 6-7 metri, i quali presentano un’anima spessa anche 10 mm.


Non sarebbe possibile torcere tali fusti secondo il raggio di curvatura necessario, è quindi necessaria l’operazione di “splittatura”, ossia tagliare gli steli in fette longitudinali, in modo da poter utilizzare elementi più sottili.

Lo strumento per realizzare questa operazione si chiama splitter. 
E’ molto facile da usare anche se non facile da reperire e con costi accessibili.

Una volta tagliate le strisce e realizzati i buchi per gli incroci, sono necessari solamente alcuni bulloni o una corda;  la cupola geodetica ha la particolarità di aumentare la propria stabilità aumentandone il diametro.






   Di seguito una Stardome realizzata in occasione del 7° Festival della Biodiversità a Milano da Laboratorio Kilili, Ecoedile e Lacasapensata, con tamponamenti in terra cruda e materiali di riciclo su una struttura di yuta e un rudimentale impianto idraulico in maniera tale da ottenere all’interno un particolare concerto.



 Video del concerto 







SOSTITUIRE LE ANTE DELL'ARMADIO CON ANTE NUOVE A SCORRERE


Gli armadi sono elementi fondamentali in casa, tuttavia a volte, trovandosi in ambienti stretti quali disimpegni o corridoi, capita che le ante aperte risultino di intralcio e scomode.
In questo articolo si illustrerà come sostituire le ante dell'armadio con ante nuove a scorrere, in maniera da dare un “vestito” nuovo all'armadio, senza buttarlo completamente e risparmiando.

Un armadio, se di grandi dimensioni, è un elemento particolarmente costoso, in particolar modo se realizzato in legno e non in truciolare compresso, e molte volte cambiarlo perchè scomodo o esteticamente superato risulta difficile ed oneroso.
Nel caso seguente l'armadio a muro si trovava in un corridoio lungo e stretto.


L'ARMADIO PRIMA E DOPO 
L'impiallacciatura delle ante era ormai ingiallita e in alcuni punti danneggiata, ma soprattutto queste risultavano scomode una volta aperte perchè sbattevano contro le ante dell'armadio di fronte, contro la porta del corridoio e perfino contro la luce a soffitto.

Si è deciso pertanto di sostituire solamente le ante dell'armadio con nuove ante a scorrere in rovere spazzolato e sbiancato.
Si è reso necessario un telaio per ospitare il binario e realizzare delle ante nuove, ma la rimanente struttura dell'armadio, compresi ripiani e cassetti, si è conservata per intero.
Inoltre, sostituire le ante dell'armadio con ante a scorrere ha permesso di ottimizzare lo spazio a disposizione, eliminando lo spazio prima presente tra le scatole dei singoli elementi e necessario alla cerniera dell'anta.
Come si vede si è ricavato un ulteriore scompartimento da 40 cm. , che per un totale di 4 ante è uno spazio considerevole e che prima non era utilizzato.


PARTICOLARI DELLE ANTE E MANIGLIE IN ACCIAIO

Sostituire le ante del proprio armadio con nuove ante a scorrere è la soluzione ideale per dare un nuovo aspetto al mobile risparmiando.

Può interessare anche:

COME TRASFORMARE UNA CUCINA VECCHIA SENZA SOSTITUIRLA



In collaborazione con la falegnameria CREOCASA
http://www.creocasa.it/



CORSO DI FALEGNAMERIA A MILANO

Sono aperete le iscrizioni per un nuovo corso di falegnameria a Milano, organizzato da Lacasapensata e il Laboratorio di falegnameria Creocasa, in zona Ripamonti.

Il corso di falegnameria si propone di fornire le basi per autocostruirsi il proprio mobile, una piccola libreria, una sedia, una poltrona...
Basta portare un'idea, uno schizzo e in laboratorio si pensará a come realizzarla.
Durante il corso di falegnameria saranno illustrate le basi necessarie per la realizzazione, i tipi di legno, gli strumenti, le finiture...le giornate prevedono nozioni teoriche ma soprattutto tanta pratica.


Al termine del corso ci sará un incontro a cui seguirá un rinfresco e insieme si sceglierá il progetto piú interessante. L'autore sará cosí rimborsato del costo relativo al materiale impiegato.

Il corso di falegnameria avrá inizio il 26 di settembre, di seguito il programma

Rinnovare l’arredamento e godere delle agevolazioni fiscali.


Fino al 31 dicembre 2013 è possibile rinnovare il proprio arredamento o acquistare mobili nuovi e godere delle agevolazioni fiscali previste grazie alla proroga della detrazione del 50% per i lavori di ristrutturazione edilizia.
Le agevolazioni prevedono mobili arredi e grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+. La cifra massima che è possibile ottenere come sconto è di 5.000 euro su una spesa massima sostenuta di 10.000 euro, da ripartire in 10 anni.

La matita disegna il laboratorio realizza


NORME PER GODERE DELLE DETRAZIONI SULL’ARREDAMENTO

Il rinnovamento o la sostituzione dell’arredamento deve rientrare nei lavori di ristrutturazione, restauro, manutenzione straordinaria o ordinaria (relativi quindi anche alle sole finiture: pavimenti, imbiancature..) di cui si prevede sempre comunicazione al Comune di appartenenza.
Per godere della agevolazioni fiscali nel rinnovare o sostituire l’arredamento e godere delle detrazioni del 50% della spesa sostenuta è necessario rispettare alcune regole, le principali sono:
-dare comunicazione al comune (modulo Comunicazione Esecuzione Opere di Manutenzione Ordinaria, CIAL o SCIA)
-rispettare le modalitá di pagamento (con bonifico e causale)
-dare comunicazione alla ASL (nel caso operino piú imprese contemporaneamente o una sola nel caso l’intervento duri piú di 200 giorni
-conservare fatture e ricevute, intestate a chi esegue i pagamenti.


Si ha tempo fino al 31 dicembre quindi per decidere di sostituire la cucina, rinnovare un armadio, o per decidere di realizzare su misura una libreria, oppure dei pensili, godendo delle agevolazioni fiscali e risparmiando fino a 5.000 Euro!

Diverso è il tipo di agevolazione nel caso si decida di sostituire gli infissi, in quanto le detrazioni in caso di risparmio energetico sono pari al 65%, per saperne di piú invito a leggere l’articolo dedicato.



Per maggiori informazioni riguardo alla proroga al 31 dicembre della detrazione al 50% per i lavori di ristrutturazione edilizia consultare il DL n. 63 del 4 giugno 2013.

COME EVITARE MACCHIE NERE E MUFFE DA CONDENSA

In inverno uno dei problemi piú comuni che si verifica sulle pareti e sui soffitti di casa è il formarsi di muffe e macchie nere da condensa.


Macchie nere e muffe sono sintomi della presenza di ció che viene definito comunemente un “ponte termico”, ossia un punto in cui il freddo entra in casa e trovandosi a contatto con la temperatura interna genera sulle superfici fenomeni di condensa.
Macchie nere e muffe non sono solamente brutte a vedersi, ma sono fortemente dannose per chi soffre di allergie o difficoltá respiratorie.

I ponti termici sono causati da un un errato isolamento di pilastri o giunti strutturali, ma con delle opportune precauzioni si puó contrastare il verificarsi di macchie nere e muffe, in quanto una semplice pulizia con prodotti detergenti risolvono solo in parte il problema, che ciclicamente tornerá a presentarsi se non risolto all’origine.

Macchie nere e muffe si presentano spesso negli angoli dei soffitti, in genere le zone piú fredde, ma si verificano facilmente anche in corrispondenza dei montanti metallici delle contropareti in cartongesso, molto diffuse in Italia dagli anni 80, nel caso incui non vi sia sufficiente materiale isolante nelle intercapedini.

Per risolvere in maniera definitiva i problemi di condensa  e quindi il verificarsi di macchie nere e muffe, è necessario evitare che si formino ponti termici, e nel caso di interventi sull’esistente, limitarli con l’interposizione di materiale isolante.

Il cappotto esterno è sicuramente  il piú indicato per risolvere il problema, ma non sempre è fattibile.
Un buon intervento è quindi il rifacimento dell’intonaco interno con uno traspirante a base calce o l’applicazione di un cappotto interno.
Sono ideali i pannelli in calcio silicato per la loro capacitá di assorbire l’umiditá, ma anche pannelli in fibra di legno o sughero sono funzionali allo scopo.
La stratigrafia dei materiali deve essere corretta, cosí come la scelta della finitura.

Questo tipo di intervento non sempre sono cosí invasivi come si pensa, a volte bastano un paio di giorni e una spesa limitata per evitare una stanza fredda e insalubre.
Di seguito un intervento in corrispondenza di una parete perimetrale fredda perché non isolata e sulla quale è stato applicato un cappotto interno in sughero bruno successivamente rasato a calce.
La calce e il sughero hanno la particolaritá di lasciar passare il vapore ed assorbire umiditá. La stessa umiditá che successivamente rilasceranno all'ambiente fungendo da igroreglatori.
Un ambiente secco è infatti un ambiente insalubre, per questo esiste la buona norma di mettere un contenitore d'acqua in corrispondenza dei caloriferi. 
Quindi che c'e' di meglio di un intero muro traspirante che assorbe e rilascia umiditá?


Cappotto interno in sughero bruno
Nelle ristrutturazioni che abbiamo avuto modo di seguire,  la parete del bagno è sempre la piú sfortunata.
Se nel resto della casa i muri perimetrali sono a cassa vuota, quando va bene con dell'isolante nel'intercapedine, in corrispondenza del bagno c'e' questa cattiva abitudine di ridurre lo spessore del muro perimetrale e la doppia parete di mattoni si riduce a parete singola.
Oppure, trattandosi di prefabbricati con tamponamenti esterni in cemento armato e controparete interna in cartongesso o laterizio, in corrispondenza del bagno la controparete tende sempre a ridursi se non a scomparire.




Il bagno è l'ambiente che piú di ogni altro è soggetto a sbalzi di temperatura e umiditá. 

Piú la temperatura cala e piú il contenuto di acqua che l'aria puó contenere al suo interno sotto forma di vapore acqueo diminuisce. Per questo quando l'aria viene a contatto con i freddi vetri dei serramenti e con i muri perimetrali, origina il fenomeno della condensa ricoprendo muri e serramenti di gocce d'acqua.

Questa continua presenza di acqua, oltre che a essere fastidiosa, puó deteriorare i serramenti, in particolar modo se sono di legno, o perfino la colla delle piastrelle, che a lungo andare potrebbe distaccarsi cristallizzando i sali contenuti nell'acqua.
Le guarnizioni delle finestre sono maggiormente sottoposti a deteriorarsi, e i loro difetti di tenuta possono essere visibili. I "baffi" neri che compaiono a volte in corrispondenza degli spigoli o dai coprifili sono infatti gli spifferi di aria fredda che filtrano attraverso le guarnizioni e si "immortalano" sulle pareti.

Per questo una soluzione è sicuramente ventilare, ma è di fondamentale importanza mantenere caldi i muri perimetrali dei bagni con idonei materiali.

Bisogna diffidare da chi consiglia un prodotto di origine petrolchimica come il polistirene per un cappotto interno. E' vero che il valore di trasmittanza è inferiore, ossia il potere isolante è maggiore,  ma questo tipo
di materiali hanno una resistenza al vapore infinita. Questo vuol dire che mai il muro assorbirá vapore d'acqua per rilasciarlo poi gradualmente. L'isolante fungerá da barriera andando a peggiorare la situazione iniziale.


Una valida risposta consiste nell'utilizzare quei prodotti propri della Bioedilizia che erroneamente si pensa inaccessibili in termini economici.


Si sottovaluta infatti una considerazione importante;  l'incidenza maggiore nella posa di un cappotto è infatti il costo della manodopera, che se si tratta di una parete esterna o di un tetto si somma al costo di un eventuale ponteggio. Il costo del materiale non si puó dire irrilevante, ma valutando i vantaggi, etici ed economici (si consideri i vantaggi dello sfasamento) è sicuramente conveniente.
Valori a confronto
A lato la stratigrafia di un sottofinestra in mattoni pieni da 15 cm. con i relativi valori di isolamento termico, e una simulazione di intervento migliorativo con l'applicazione all'interno di un pannello in fibra di legno da 4 cm.











Se quindi, per un cappotto esterno o un tetto si possono avere grandi quantitá  di materiale che possono tentare il committente ad utilizzare polistirene o similari, quando si tratta di un isolamento interno, in corrispondenza dei sottofinestra o di una parete esposta a nord o di un ponte termico , è doveroso utilizzare materiali di origine vegetale, quali la fibra di legno o il sughero, o minerale quale i pannelli in calcio silicato se non è una prerogativa avere bassi valori di trasmittanza.

Se invece non si vuole rinunciare nemmeno a un centimetro della superficie interna e si è in presenza di una parete doppia con intercapedine, si puó optare per l'insufflaggio.

Iniettare materiale isolante nelle pareti perimetrali puó essere infatti un buon modo di evitare il proliferarsi di macchie nere e muffe da condensa, anche se non risolve totalmente il problema dei ponti termici.









ASSISTENZA E CONSULENZA TECNICA ALL'ACQUISTO DELLA CASA


L’acquisto della casa puó ritenersi sicuramente uno degli investimenti maggiori che si fanno in vita. Come quando si acquista una automobile di seconda mano, il modo migliore per evitare fregature o pentimenti è possedere delle nozioni basiche o farsi accompagnare da qualcuno in grado di riconoscere eventuali problemi che in futuro si potrebbero presentare.

La presenza di un tecnico e la sua assistenza prima dell’acquisto di una casa aiuta sicuramente l’acquirente ad avere un quadro della situazione piú chiaro per potere prendere una decisione cosí importante in tutta serenitá.
L’assistenza e la consulenza tecnica significa valutare l’esposizione dell’immobile e la trasmittanza dei muri perimetrali per evitare in futuro spese ingenti per il riscaldamento. Significa pensare ad una eventuale ridistribuzione, avere un’idea di costo per una eventuale sostituzione dei serramenti, sapere se è possibile spostare un bagno o la cucina....

Il servizio di assistenza e consulenza tecnica all’acquisto della casa consiste nell’accompagnare il cliente durante le visite tramite agenzie o privati e segnalare tutto ció che si ritiene utile al fine di evitare brutte sorprese in futuro.

Effettuando un rilievo rapido degli ambienti (spesso e volentieri le cartine catastali non corrispondono totalmente al vero)  il servizio di assistenza all’acquisto inoltre propone eventuali accorgimenti per trasformare un ambiente che a prima vista non convince, prezzi alla mano e in tempi rapidi.

Il servizio di assistenza prevede se richiesti preventivi e la redazione di capitolati delle opere
 Per maggiori informazioni sul servizio contattare all' indirizzo:
lucamaioli00@gmail.com
cell. 328 0267883

Riformare low-cost la cucina

La cucina è probabilmente l’ambiente al quale maggiormente ci si affeziona in casa. In questo articolo ci dedicheremo a come riformare low-cost la propria cucina evitando di sostituirla completamente, risparmiando e contemporaneaemente ottenendo un aspetto fresco e nuovo.

Particolare del TOP sostituito e mobile laccato

Il top della cucina è sicuramente la superficie di casa maggiormente sottoposta all’usura nel tempo. Contrariamente a quanto si pensi, i top in marmo non sono eterni, cosí come i nuovi materiali che lo imitano possono nel tempo presentare dei problemi.
Cambiare un top brutto e usurato è il primo passo per dare un nuovo aspetto alla propria cucina. Evitando  di cambiare elettrodomestici o mobili è possibile con delle piccole modifiche puntuali dotare la propria cucina di un nuovo top low cost e di qualitá.
Basta realizzare un piano in legno e rivestirlo con lastre  in gres porcellanato, non necessariamente a basso spessore da 3 mm in quanto cosí facendo verrebbe meno la caratteristica di riforma lowcost. E’ sufficiente un grande formato per ridurre le fughe avente un costo medio di 70/80 Euro/mq

Riformare low cost la cucina significa inoltre dare un nuovo aspetto ai mobili.
Una cucina in legno che per vent’anni  ha fatto il proprio dovere puó risultare pesante e vecchia agli occhi del proprietario che vorrebbe un cambiamento in casa propria, ma non per questo si merita la sostituzione... per la gioia delle tasche del proprietario.
A volte è sufficiente cambiarne il colore, le maniglie, la disposizione di qualche modulo, o il rivestimento a parete e il risultato è una cucina nuova e pronta a nuovi anni di servizio.

Di seguito la documentazione fotografica di una cucina che è tornata a risplendere, con un nuovo aspetto vintage anni 50, giocoso con i suoi pomoli colorati e allo stesso tempo fresco e contemporaneo. Niente in comune con quei mobili visti e rivisti e con quell’aspetto pesante e superato che aveva la cucina prima dell’intervento di riforma low cost.

Cerniere sostituite per garantire la perfetta apertura delle ante, top in gres e nuovo rivestimento.
Si ricorda che l'intervento rientra nei lavori aventi diritto le agevolazioni statali pari al 50% 

Prima e dopo l'intervento
La vecchia cucina smontata in laboratorio






"Cucina vecchia fa buon brodo"
Come rinnovare la cucina risparmiando  


Intervento realizzato in collaborazione con la Falegnameria CREOCASA di Gaetano Grasso, MILANO
http://www.creocasa.it/


SOSTITUIRE L'ARMADIO CON UNA CABINA ARMADIO

 PROGETTARE E REALIZZARE UNA CABINA ARMADIO
In collaborazione con CREOCASA di Gaetano Grasso

Una cabina armadio è la soluzione giusta per chi non ama gli armadi e vuole evitare l'annuale cambio di stagione. In questo caso per la creazione della cabina armadio si sono rese necessarie delle opere murarie per trasformare il secondo bagno cieco, che altrimenti sarebbe stato inutilizzato, in un comodo locale per stipare il maggior numero di abiti e oggetti possibili.
Gli accessori per cabina armadio in commercio hanno moduli standard e non sempre permettono di sfruttare ogni centimetro di questo prezioso locale. La soluzione è progettare e realizzare una cabina armadio su misura.
I montanti metallici contibuiscono all'economicitá dell'intervento e alla leggerezza dell'insieme, rendendo meno claustrofobico lo spazio, le mensole sono realizzate in legno e tagliate a misura cosí come le cassettiere, munite di ruote per essere facilmente trasportabili in maniera tale da poterle ordinare stando comodamente seduti sul divano o in luogo comunque piú luminoso.

Studio volumetrico della cabina armadio su misura

L'appendaggio ha varie misure in maniera tale da poter appendere capi di ogni tipo, dai pantaloni ai cappotti invernali.
Ricavare una cabina armadio in casa non è un'impresa impossibile, all'interno di una camera, uno sgabuzzino o al posto di un bagno quando non è necessario. 
Il risparmio comparando la cabina armadio a uno o piú armadi di uguale capienza è notevole. Il costo si dimezza e lo spazio raddoppia.

Cabina armadio realizzata e posta in opera. Finitura laccata bianca





PROGETTAZIONE DI CUCINA SU MISURA

 CUCINA SU MISURA IN LEGNO MASSELLO


Alla signora Rita lo spazio non bastava mai, la sua grande passione è la cucina e il numero di pentole, padelle e strumenti era tale che i pensili della sua vecchia cucina oramai non le bastavano piú.
La cucina non si contraddistingue per dimensioni o tipologia, essendo in linea e lunga poco piú di 3 metri, ma per la qualitá dei materiali impiegati e il disegno personalizzato dei moduli che la compongono.



La struttura
La struttura della cucina su misura è realizzata in multistrato di legno marino, mentre le ante sono in rovere massello spazzolato interposte ad ante in vetro personalizzato con teli dipinti a mano.
Il truciolare, impiegato oramai nella quasi totalitá delle cucine industriali anche firmate, qui non ha trovato utilizzo alcuno.
I pensili arrivano fino alla quota del soffitto aumentandone notevolmente la capacitá, garantita anche dalla maggiore profonditá dei moduli del piano (64 cm) rispetto ai 56-60 cm. delle cucine in commercio.  


La cucina prima e dopo 


Il piano di lavoro
Il piano di lavoro della cucina su misura è realizzato in legno marino verniciato e successivamente rivestito in gres porcellanato, lo stesso impiegato per il pavimento e per i top, ma in lastre piú grosse in maniera tale da ridurre al minimo il numero delle fughe.
Ció garantisce la totale impermeabilitá all’acqua e agli acidi di qualsiasi tipo utilizzabili in un ambiente domestico.
Ulteriore vantaggio nell’utilizzo del gres per il piano di lavoro di una cucina su misura, in confronto al desueto marmo o altri materiali che lo imitano, è la convenienza economica.




Il design dei moduli
I moduli che compongono la cucina su misura abbinano la qualitá di un prodotto artigianale a un design moderno e accattivante.
Ogni centimetro è curato con grande attenzione e nulla è trascurato.
Il piano cottura centrale, slanciato dalla cappa in metallo e marcato da un cambio nel gres utilizzato nel rivestimento del top, si evidenzia rispetto ai vicini frigorifero e lavello, creando una gerarchia e un ordine negli elementi.
La finitura spazzolata e leggermente sbiancata delle ante conferisce freschezza ed eleganza ad un mobile che diversamente potrebbe risultare pesante date le sue dimensioni.
Le ante sono realizzate a telaio e prevedono dei pannelli in legno intervallati a lastre in vetro accoppiate a sandwich con interposta una tela dipinta a mano.
Risultano pertanto moduli personalizzabili a seconda del gusto ed intercambiabili nel tempo.


Modello di studio cucina su misura
Cappa in acciaio inox L.90 cm
Particolare cassetto per conserve e bottiglie

Lavello in acciaio inox e cassettoni portatutto

Particolare anta personalizzabile con tela dipinta a mano tra due lastre di vetro

Cucina in legno in fase di realizzazione a Milano




Etichette

.CUCINE SU MISURA MILANO (3) ace (1) agevolazione mobili (1) agevolazioni (12) agevolazioni risparmio energetico (2) agevolazioni 50% ristrutturazioni arredo (1) alvaro siza (1) anticatura legno (3) Architetto (5) architetto agevolazioni fiscali (1) architetto assago (1) ARCHITETTO BIOEDILIZIA (1) architetto milano (2) ARCHITETTURA ECOSOSTENIBILE (1) armadio (1) Arredamento (8) arredamento con detrazioni 50% (1) arredamento autoprodotto (1) arredamento milano (1) arredare casa piccola (1) ARREDARE OPEN SPACE (1) arredo bagno (6) arredo bagno in muratura (1) arredo soggiorno (1) arredo su misura milano (1) assago (2) ASSAGO CUCINA SU MISURA (1) assistenza e consulenza tecnica acquisto casa (2) bagno in muratura intonacato (1) bambù (1) BARRE LUMINOSE (1) bioedilizia (2) Bonus Mobili (5) bucare solaio (1) CABINA ARMADIO (1) cambiare le ante dell'armadio (1) cappotto esterno (2) cappotto interno (2) cappotto sughero (2) cartongesso (1) casa luminosa (1) cassettiera appesa (1) cassettoni (1) Catasto (1) certificazione energetica (1) CIAL (1) CILA (1) COIBENTAZIONE TERMICA PARETI PERIMETRALI (1) come realizzare (1) come realizzare finitura vintage (1) COME TRATTARE IL PARQUET (1) compravendita (1) consigli per ristrutturare (1) consigli ristrutturazione (1) Consulenza (1) Consulenze (4) contenitore (1) contenitori su misura (1) cornici personalizzate (1) cornici quadri (1) cornici specchi (1) cornici su misura milano (1) corso falegnameria milano (1) costi (1) costo architetto (1) costo ristrutturazione (1) cubi (1) cucina appesa (1) cucina in legno massello (1) cucina in muratura (1) cucina in muratura milano (1) CUCINA RINNOVATA (1) cucina su misura (2) cupola a stella (1) cupola bambù (1) cupola geodetica (1) decapato (2) decapé (2) decorare il legno (1) demolizioni (1) Deontologia (2) detrazione (1) Detrazioni fiscali (11) detrazioni fiscali milano (1) eliminare il corridoio (2) Esterni (2) Eventi (2) evitare macchie da condensa (1) falegname (1) Feste (2) fiera di osnago 2014 (1) finestra bagno cieco (1) finestra sul tetto piano (1) finitura mobili (1) forare terrazzo (1) Formazione (1) fusione appartamenti (1) gessofibra (1) Giardino (2) guadagnare spazio (2) idee per decorare mobile (1) idee per ristrutturare (1) Illuminazione (2) ILLUMINAZIONE SOTTOPENSILI (1) impermeabile (1) Impresa (9) ingrandire la camera (1) ingrandire la cucina (1) INIEZIONE CELLULOSA (1) iniezione materiale isolante (1) INIEZIONE SUGHERO (1) insufflaggio (2) INSUFFLAGGIO MILANO (2) intercapedini murarie (1) intonaco marocchino milano (1) ISOLAMENTO (2) isolare pareti perimetrali (1) lampada in legno per specchio (1) lampada sopra specchio (1) lavabo in muratura (1) lavabo in pietra (1) LED (3) Legno (5) legno anticato (2) legno invecchiato (2) letti ribaltabili (1) LIBRERIA BIFACCIALE (1) luce in casa (1) luce per bagno in legno (1) luce specchio ad incasso (1) lucernario su lastrico solare (1) LUCI LED (1) macchie nere (1) macchie sul soffitto (1) manutenzione ordinaria milano (1) MANUTENZIONE PARQUET (1) manutenzione straordinaria milano (1) materiali innovativi (1) MATERIALI NATURALI (1) MILANO (2) mobile bagno in muratura (1) mobile bagno in muratura milano (1) mobile in gasbeton (1) mobile rivestito in gres (1) mobili bagno in legno (1) mobili bagno in muratura (1) mobili in legno tamburato (1) mobili in muratura (2) mobili trasformabili (1) modificare impianto riscaldamento (1) Monolocale (1) Monolocali (1) mosaico in marmo milano (1) mostra architettura (1) muffe (1) OLIO PER IL PAVIMENTO (1) Parcella (3) parcella architetto (2) PARQUET IN LEGNO MASSELLO (1) parquet legno massello (1) penisola in legno (1) piani in pietra (1) piano in muratura (1) piastrelle curve (1) planimetria catastale (1) porto poetic (1) pratiche e documentazione per agevolazioni (1) pratiche edilizie (7) preventivo architetto (1) Prima e dopo ristrutturazione (1) problemi di umiditá (1) PROGETTARE CON LA LUCE (1) progettazione (17) PROGETTAZIONE ARREDAMENTO INTERNI (1) PROGETTAZIONE ARREDAMENTO MILANO (1) progettazione arredo bambini (1) progettazione bagno (3) Progettazione e realizzazione stand fieristici (1) progettazione milano (1) progettazione mobili su misura (1) progettazione monolocale (2) progetto online (1) progetto preliminare (3) quanto costa spostare un calorifero (1) Riciclo (2) rifacimento bagno (2) rifare pareti (1) riformare cucina (1) rinnovare ante (1) rinnovare cucina (1) risanamenti (1) risparmio energetico (4) ristrutturare bagno (1) ristrutturare con la luce (1) ristrutturare con le agevolazioni (1) RISTRUTTURARE SENZA OPERE MURARIE (1) ristrutturazione (18) ristrutturazione bagno (2) ristrutturazione milano (2) Ristrutturazioni (4) rivestimento bagno (1) rivestimento cucina (1) robusto (1) scala (1) scala contenitore (1) SCALA IN LEGNO (1) scala soppalco (1) SFRUTTARE IL SOTTOSCALA (1) soprascala libreria appesa (1) sostituire le ante dell'armadio (1) sostituire TOP LOW COST (1) SOTTOSCALA LIBRERIA (1) SOTTOSCALA SALVASPAZIO (1) souto de moura (1) specchiera (1) SPECCHIERE BAGNO A LED (1) spostamento termosifone (1) spostare un calorifero (1) stardome (1) studio nuova distribuzione (1) studio progettazione milano (2) SUDDIVIDERE SENZA MURI (1) tavolo su misura (1) terra cruda (1) torchis (1) umiditá da condensa (1) vassoio (1) verniciatura vintage arredamento (1) visura catastale (1) visura online (1)

Translate