Catasto rapido quando è online

Serve una visura catastale in tempi rapidi? 

Ora si può con il servizio visura catasto online



Una cosa è certa e bisogna ammetterla, il servizio al catasto è migliorato e di molto da quando è possibile fare le visure catastali online. Grazie ad un efficiente sistema informatico è infatti possibile per un professionista ottenere una visura planimetrica di un appartamento solo inserendo il codice fiscale dell'intestatario. Alla faccia della privacy direte voi! Però devo dire che funziona davvero bene ed è una soddisfazione fare contenti i clienti in così poco tempo.

Il portale è quello dell'Agenzia delle Entrate e il servizio si chiama Sister. Il servizio non è aperto a tutti: bisogna munirsi di firma digitale (basta un viaggio in Camera di Commercio) ed ottenere l'abilitazione a presentare documenti all'Agenzia delle Entrate, ma dopodichè è tutto davvero rapido.

visura catastale online
SCHERMATA 1= Come richiedere una visura planimetrica online, indicare per prima cosa l'Ufficio Provinciale.
Dopo avere eseguito l'accesso a Sister bisogna accedere alla schermata cliccando su Visura Planimetrica (barra laterale a sinistra). Dopodichè bisogna selezionare l'Ufficio Provinciale a cui richiedere la Visura Catasto Online.

Oggi parlano di noi.....Prontopro!

Oggi parlano di noi sul sito Prontopro , un prezioso sito che permette di ricevere e confrontare più preventivi ma anche di conoscere professionisti e artigiani che altrimenti sarebbe difficile trovare.

Prontopro permette di trovare la persona più qualificata in zona per restaurare il proprio mobile o riparare un guasto improvviso senza muoversi da casa perchè da la possibilità a chi ha bisogno di confrontare  i vari profili prima di affidare un incarico.
Dove il passaparola non arriva, incaricare una professionista o un artigiano è sempre un atto di fede.
Ma come si fa a sapere che la persona individuata sia davvero affidabile e non faccia scherzi?
Semplice! Si confrontano vari profili, si raccolgono i preventivi e si sceglie a cuor leggero.

Internet è uno strumento estremamente onesto, le pubblicità sono a pagamento ma le recensioni sono quasi sempre veritiere. Chi non da un'occhiata all'elenco delle recensioni quando deve scegliere in quale ristorante andare a mangiare? Perchè non fare lo stesso per trovare un professionista o un artigiano al quale dare le chiavi di casa propria?

Ecco il link all'intervista che lo staff di Prontopro ha deciso di rivolgere al nostro studio.
Noi li ringraziamo e auguriamo loro di crescere sempre più!


COME RIFARE UN BAGNO PICCOLO

Delle volte il segreto su come rifare un bagno piccolo è ....... farlo diventare più grande!
Vivendo in una casa alla fine ci si abitua agli ambienti, alle loro dimensioni e proporzioni e non ci si rende conto che basterebbe magari demolire un muro e spostarlo di pochi centimetri per migliorare nettamente la funzionalità degli spazi e la vivibilità.


Ristrutturare un bagno piccolo
Il confronto tra prima e dopo la ristrutturazione del bagno piccolo. Nella prima foto è ben visibile dove arrivava il bagno in precedenza e dove era situata la tazza del wc (in fondo a destra in corrispondenza del porta-rotolo)


In questo caso l'appartamento ristrutturato era piccolo ed era importante sfruttare ogni centimetro.
Il bagno era preceduto da un antibagno sproporzionato in confronto alle ridotte dimensioni dell'appartamento, la soluzione era quindi quella di ridurlo spostando di qualche centimetro la parete tra gli ambienti. 
Come ingrandire il bagno
Pianta del bagno prima e dopo l'intervento
La demolizione della parete era resa necessaria in ogni modo dalla necessità di posare il cassone di una porta scorrevole nuova, tanto valeva quindi arretrarla.

Sostituire una porta a battente con una scorrevole in bagno

Quando si decide di sostituire una porta a battente con una scorrevole bisogna considerare l'ingombro del cassone di contenimento della porta, che deve essere murato perfettamente a piombo da personale qualificato per evitare problemi futuro con la porta.

PRIMA E DOPO LA RISTRUTTURAZIONE

Prima e dopo la ristrutturazione: come abbiamo ristrutturato un piccolo appartamento a Milano

In questo articolo presentiamo alcune immagini del prima e dopo la ristrutturazione di un piccolo appartamento a Milano terminato pochi giorni fa.
L'appartamento ristrutturato e arredato completamente con mobili realizzati su misura, è composto da due locali e bagno con annesso giardino, ma se pur di piccole dimensioni ospita una famiglia di 4 persone.

Immagine dell'ingresso senza il muro della cucina
L'ingresso prima e dopo la demolizione del muro tra cucina e soggiorno. Il televisore è dotato di un braccio snodabile per estrarlo comodamente dalla nicchia praticata nel muro.

L'assistenza professionale preliminare prima della ristrutturazione

L'incarico ha previsto per prima cosa una assistenza professionale preliminare, quindi la formulazione di vari preventivi includendo spese professionali e costi di ristrutturazione, relativamente a varie ipotesi di intervento. 
Immagine complessiva della cucina-soggiorno
La cucina-soggiorno a vista
In questo modo, conti alla mano, si è verificato se convenisse effettivamente ristrutturare, acquistare l'appartamento adiacente e aggiungere vani, o cambiare definitivamente casa.
Alla fine ha vinto la posizione della casa e il giardino, ormai un lusso a Milano ed un gran valore aggiunto all'appartamento.

Una volta certi della scelta, si è deciso di investire ristrutturando il piccolo appartamento dotandolo di una buona dose di tecnologia e comfort. Domotica, riscaldamento e raffrescamento a pavimento grazie alla pompa di calore, correzione dei ponti termici ed una estetica moderna e minimalista sono stati i principi guida di tutto l'intervento, apprezzabili nelle immagini del prima e dopo la ristrutturazione.

Cucina stile provenzale in ambiente irregolare

Progetto di cucina in stile provenzale da realizzare in legno su misura


La cucina è un ambiente che malgrado la sua importanza spesso si trova in un contesto scomodo per una progettazione funzionale ed esteticamente gradevole: stanze con pareti irregolari, rientranze continue dovute alla presenza delle colonne di scarico, pareti non perpendicolari, ambienti stretti e lunghi...


cucina su misura classica


Arredamento cucina su misura irregolare

In questo esempio di cucina in stile provenzale il muro in corrispondenza del piano di lavoro era davvero irregolare, inoltre le proporzioni della stanza e la presenza di una grande parete finestrata dovuta al precedente inglobamento della loggia con la cucina complicava la progettazione di una cucina su misura bella e funzionale.



A complicare le cose c'era una trave ribassata a soffitto, in corrispondenza della linea della loggia successivamente chiusa per ricavare spazio nell'abitazione.


CUCINA PER BILOCALE CON PENSILI CAPIENTI


Progettazione di una cucina capiente per un piccolo appartamento

Contenere di più con i pensili a soffitto su misura


Uno dei vantaggi di una cucina per bilocale progettata su misura è quella di contenere di più con i pensili a soffitto su misura.

Cucina per monolocali

La cucina nell'immagine fa parte del progetto di arredamento di un intero bilocale. Due sole stanze, cucina/soggiorno/camera + cameretta  per contenere tutto ciò che serve ad una famiglia di quattro persone.

Ecco quindi che l'ingresso diventa un filtro, munito di mensole per telefono, router wireless, termostato e nella base un pratico vano portasedie.
La cucina per bilocale con pensili capienti si sviluppa a L e pur avendo dimensioni limitate ospita tutti gli elettrodomestici normalmente previsti, con l'aggiunta di un modulo congelatore aggiuntivo per fare spazio ad un frigorifero tutta altezza. 



Progetto della cucina su misura e confronto
Locale cucina/soggiorno/camera. Confronto stato di fatto e  progetto.


Progetto cucina per bilocale in fase di montaggio
Cucina per bilocale con pensili capienti in fase di montaggio in falegnameria



I pensili a soffitto superiori dovevano soddisfare differenti esigenze: 
  • Contenere più cose possibili 
  • Nascondere lo scarico della caldaia proveniente dall'esterno dell'appartamento
  • Garantire una corretta ventilazione degli elettrodomestici ad incasso
  • Nascondere lo scarico della cappa della cucina ad induzione verso l'esterno dell'appartamento
Al posto dell'attuale frigorifero infatti vi era una canna che dal soffitto arrivava fino a terra e "rubava" una discreta quantità di spazio alla superficie della cucina già di per sè ridotta.
Modificando l'impianto di riscaldamento e sostituendo la caldaia con una nuova caldaia a condensazione incassata nello spessore del muro di tamponamento esterno è stato possibile eliminare la canna presente e ricavare in questo modo ulteriore spazio per i mobili.


Modificare l'impianto di riscaldamento e spostare la caldaia

Nuovi moduli CILA per manutenzione straordinaria

Il 13 di agosto era il termine ultimo per presentare e protocollare i vecchi moduli CIAL al Comune di Milano;  i nuovi moduli CILA per manutenzione straordinaria sono scaricabili liberamente dal sito del Comune di Milano alla voce ALLEGATI.
CIAL CILA
Per i non addetti ai lavori, si ricorda che i nuovi moduli CILA per manutenzione straordinaria sono i documenti che un tecnico incaricato deve compilare affinchè  il proprietario di un immobile (o chi per lui) possa eseguire una serie di lavori di ristrutturazione, definiti  in gergo tecnico "manutenzione straordinaria", sempre nel caso non si intervenga sulla struttura e quindi non si alteri la statica generale dell'edificio.

Le novità dei nuovi moduli CILA per manutenzione straordinaria

La novità principale dei nuovi moduli CILA per manutenzione straordinaria rispetto ai vecchi modelli, oltre ad una differente veste grafica del modulo, è la sostanziale proibizione nei confronti del committente ad eseguire i lavori in prima persona, ossia senza rivolgersi ad una impresa registrata.

PROGETTO PRELIMINARE ONLINE

Il progetto online anticrisi per una ristrutturazione di qualità


Progetto preliminare online è un servizio dello studio Lacasapensata dedicato a chi ha l'esigenza di ristrutturare la propria casa o la propria attività contenendo i costi senza tuttavia rinunciare ai consigli e all'esperienza dell'architetto.


Basta connettersi ad internet e mandare una mail per ricevere un progetto preliminare online disegnato in base alle necessità e ai desideri espressi telefonicamente o nel modulo di contatto.


Esistono differenti livelli di approfondimento quando si parla di progetto preliminare online.


Quello più semplice è il livello BASE, in grado di proporre una soluzione d'autore a chi è in procinto di ristrutturare la propria casa o la propria attività spendendo meno di 100 Euro.
Un minore costo non comporta necessariamente una minore qualità, semplicemente il numero di elaborati grafici in questa opzione sarà ridotto ad un rilievo dello stato di fatto, una pianta di progetto quotata ed una pianta comprensiva di arredi.



proposta architetto online


Un esempio di progetto preliminare online BASE.

Nell'esempio riportato l'esigenza principale manifestata dal proprietario di casa era quella di sfruttare il più possibile gli spazi, in vista di un nuovo arrivo nella famiglia.
Nello stato di fatto prima dei lavori c'era un grande spreco di spazio a causa dell'ingresso e del disimpegno,  la soluzione proposta ha quindi permesso di ingrandire la cameretta, la cucina e il soggiorno, ricavando un comodo sgabuzzino ed una distribuzione più moderna e pulita.


Il livello di progetto preliminare online più richiesto è quello AVANZATO, che permette di approfondire il progetto proposto con un modello tridimensionale e con l'utilissima pianta delle demolizioni e costruzioni.

Soluzione ideale per chi ha difficoltà a leggere un disegno in pianta e ad apprezzarne le reali proporzioni degli ambienti, il progetto preliminare online AVANZATO permette un controllo maggiore visualizzando gli ambienti in anteprima con viste prospettiche ad altezza uomo e a volo d'uccello.


La pianta delle demolizioni costruzioni è infine di grande utilità al momento di chiedere un preventivo dei lavori ad un'impresa edile, in quanto è subito visibile grazie alla sovrapposizione tra stato di fatto e stato di progetto quali saranno le parti da demolire e quali quelle di nuova costruzione. L'elaborato può assumere anche il nome di pianta dei gialli e rossi, in quanto le opere da demolire per convenzione si colorano di colore giallo, mentre quelle da costruire di colore rosso.



Un esempio di progetto preliminare online AVANZATO

Il caso presentato riguarda la fusione di due unità abitative sovrapposte. 
La richiesta era quella di unire due appartamenti sovrapposti grazie alla realizzazione di una scala interna; la zona giorno sarebbe rimasta al pianto terra mentre la zona notte al piano superiore.


Per valorizzare il soggiorno ed ottenere una distribuzione equilibrata degli ambienti, si è deciso di spostare in blocco la cucina da un lato all'altro della casa, sfruttando gli attacchi del bagno e ricavando in cambio un ingresso che fungesse anche da quinta visuale.

Anche in tempi di crisi non bisogna rinunciare alla bellezza, alla proporzione e al benessere.
Grazie a internet con il servizio progetto preliminare online si può!

CILA PER MANUTENZIONE STRAORDINARIA A MILANO

Come ristrutturare casa a Milano con le giuste pratiche edilizie: la CILA

Per chi deve ristrutturare casa a Milano, o in caso di manutenzione straordinaria utilizzando un linguaggio più tecnico,  prima di  affidarsi ad un professionista per la gestione di tutte le pratiche edilizie del caso, credo sia utile sapere in cosa consistono i permessi  edilizi e come si fa ad individuare la pratica più adatta, andrò quindi a presentare in cosa consiste la CILA (Comunicazione di Inizio Lavori Asseverata) e come si fa a compilarla.

cial ristrutturazione milano
Vecchio modulo di Comunicazione Inizio Lavori a Milano (CIAL)
Non c'è cosa migliore di alcuni esempi pratici per riuscire finalmente a capire la differenza tra le tante pratiche in corso, internet poi non aiuta molto avendo adottato ogni comune le proprie pratiche edilizie e le proprie sigle.

Guida alla compilazione della CILA

In questo articolo cercherò di fare chiarezza sulla pratica più comune che si deve utilizzare in caso di ristrutturazione nel Comune di Milano e provincia, ovvero la CILA, analizzando in una breve guida all'uso le differenze con  gli altri permessi edilizi e introducendo i costi che si possono affrontare.


TRASFORMARE UNA CASA USATA IN UNA CASA NUOVA


Come trasformare una casa vecchia in una moderna abitazione

Trasformare una casa usata in una casa nuova non è un'operazione che comporta necessariamente spese ingenti, spesso con operazioni puntuali e mirate è possibile ottenere il comfort  di una casa nuova con il piacere di vivere in un quartiere storico.

come ristrutturare casa vecchia

Sul fatto se conviene ristrutturare una casa vecchia o comprarla nuova è già stato dedicato un articolo in questo ed altri siti, ora si evidenzieranno le lavorazioni da considerare se si vuole trasformare una casa usata in una casa nuova.


Riprogettare la distribuzione degli ambienti

trasformare casa vecchia in nuova
L'aspetto principale è riprogettare la distribuzione degli ambienti. Una casa vecchia si caratterizza per una distribuzione degli ambienti oramai fuori moda e anacronistica.
Gli ampi ingressi e i lunghi corridoi non sono più necessari, anzi sprecano spazio prezioso e delle volte basta abbattere un muro per ingrandire il soggiorno o la cucina.
Riprogettare la distribuzione degli ambienti può significare eliminare un cucinotto per fondere cucina e soggiorno in un unico ambiente, o trasformare uno sgabuzzino in una cabina armadio o in un secondo bagno.

PRATICHE EDILIZIE A MILANO


Servizio di assistenza pratiche edilizie

Lo studio offre un servizio di assistenza online per quanto riguarda le pratiche edilizie necessarie per lavori di manutenzione straordinaria, ristrutturazione o progettazione ex novo di immobili nel comune di Milano e provincia.


pratiche edilizie online


Bisogna sapere che le pratiche edilizie non sono tutte uguali ma cambiano a seconda del tipo di intervento che si vuole eseguire; di seguito una breve panoramica delle pratiche edilizie previste in base al tipo di intervento:


  • CILA per la manutenzione straordinaria a Milano


La CILA, acronimo di Comunicazione di Inizio Lavori Asseverata è un modello introdotto con il fine di semplificare la complessa macchina burocratica che rallentava ogni intervento di manutenzione straordinaria a Milano.
La CILA, il cui modello è scaricabile dal sito del Comune di Milano sotto la voce Interventi Edilizi Minori, riguarda tutti quegli interventi di manutenzione straordinaria che non riguardino le parti strutturali dell'edificio, come i pilastri, la soletta, i muri portanti, che per essere modificati necessitano ovviamente di un altro tipo di procedimento.

Sul sito del comune di Milano si possono scaricare due tipi di modelli di CILA, uno è la CILA zonale e va consegnato e protocollato al relativo ufficio di zona competente (Milano è suddivisa in 9 zone di decentramento, clicca qui per sapere a quale zona appartiene il tuo immobile), l'altro si chiama CILA SUE e va consegnato e protocollato all'ufficio tecnico centrale.

In cosa consiste la differenza tra CILA di zona e CILA SUE?

Il modulo CILA zonale riguarda gli interventi dentro l'edificio, il modello CILA SUE riguarda gli interventi visibili anche all'esterno. Quindi per fare un esempio, se si vuole trasformare un lastrico solare in una terrazza e realizzare un parapetto sul tetto dell'edificio bisognerà presentare un CILA SUE e in alcuni casi allegare una relazione paesaggistica, a seconda che l'edificio rientri in un nucleo di antica formazione (NAF) con particolari disposizioni e vincoli (cfr. tav. R06 del PGT di Milano).
Se invece si deve ristrutturare un appartamento, demolendo o spostando qualche parete per variare la distribuzione internabisognerà compilare il modello CILA zonale.

LETTI RIBALTABILI PER RISPARMIARE SPAZIO


Arredare la cameretta con i letti a scomparsa

Non sempre le soluzioni presenti nei negozi di arredamento sono le migliori per risparmiare spazio, il mondo dei letti ribaltabili a scomparsa è grande, le soluzioni disponibili sono tante e anche 20 cm possono realmente fare la differenza quando si deve arredare la cameretta dei ragazzi.
Letti ribaltabili per la cameretta dei ragazzi.
Letto con scrivania a ribalta + Letto con divano da 200 cm a ribalta e cassettoni.

Quando si considera di acquistare un letto ribaltabile generalmente si ha la necessità di una soluzione salvaspazio che permetta con un ingombro minimo di avere di notte un letto comodo e durante il giorno dello spazio a disposizione per giocare.

progetto letti ribaltabili
Progetto dei letti ribaltabili a scomparsa per la camera,  letto con scrivania abbattibile e letto con sofà


Trattandosi di una cameretta può essere utile un divano in maniera tale che i ragazzi possano giocare comodamente con i videogiochi o vedere la televisione in camera loro senza invadere il soggiorno. Ma come si può  arredare una camera di 12 mq con un divano, due letti e naturalmente un armadio e un tavolo per i compiti?

Mobili trasformabili salvaspazio su misura

Un letto ribaltabile industriale munito di un divano senza troppe pretese può essere profondo anche 120 cm, decisamente troppi per essere un mobile trasformabile salvaspazio!

letti ribaltabili per camera
Mod.Pullman della Isram per settore navale
Tante volte capita di vedere in internet bellissime immagini di letti ribaltabili in ambienti così grandi che onestamente ci si domanda il motivo della presenza di un letto a scomparsa. In realtà nella vita reale anche 10 cm di scarto nella profondità di un cassone contenitivo possono fare veramente la differenza, assicurando il passaggio tra il letto e altri mobili.
Una ulteriore considerazione riguarda i movimenti impiegati in alcuni letti a scomparsa industriali; i meccanismi montati possono colpire per l'originalità e l'estetica però spesso e volentieri hanno vita breve perchè molto complessi e difficili da riparare. La semplicità è sinonimo di durabilità!

Rivolgendosi a Lacasapensata, partner della falegnameria specializzata Creocasa nella proposta di soluzioni progettuali, a pari costo rispetto a prodotti industriali, o con un leggero incremento dovuto semplicemente alla migliore qualità dei materiali impiegati, si possono ottenere veramente dei mobili trasformabili e dei letti ribaltabili salvaspazio.

Come progettare un arredamento su misura

COME CHIEDERE UN PREVENTIVO PER UNA RISTRUTTURAZIONE

In ogni ristrutturazione, si parte dal preventivo

Noto ultimamente sui vari forum che frequento che un problema frequente quando ci si accinge ad una ristrutturazione riguarda la prima fase in cui bisogna chiedere un preventivo ad un architetto.
C'è molta confusione a riguardo a causa di professionisti disonesti che senza un contratto scritto esigono cifre in cambio di un lavoro malfatto o incompleto.
La prima buona notizia è che non si è obbligati a pagare un professionista se questi si è limitato a formulare un preventivo in assenza di un contratto scritto firmato da entrambe le parti.
Secondo la nuova deontologia professionale infatti non solo il professionista ha l'obbligo di redigere un contratto, ma i costi vanno indicati in ogni sua fase, in maniera tale che in caso di contenzioso la retribuzione corrisponda fino a dove si è arrivati con  i lavori e non venga stabilita a posteriori.

progetto preliminare per preventivo architetto
Progetto di massima per un appartamento ristrutturato ad Assago (MI)

Per prima cosa perciò conviene valutare a quale professionista rivolgersi e dopodichè farsi fare un preventivo relativamente alle spese professionali, quindi redazione di progetto e pratiche necessarie per iniziare i lavori.

Una volta pronto il progetto, realizzato anche in base ad un budget indicativo che è sempre meglio comunicare al professionista (altrimenti si rischia che le idee proposte restino su carta), è tempo di preparare l'elenco delle lavorazioni , ossia il computo metrico, che in mano alle imprese interpellate sarà la base per la formulazione dei preventivi.
In questo modo i preventivi saranno perfettamente confrontabili e non ci saranno sorprese.
Il computo metrico non è obbligatorio, e se ci si affida a un'impresa di fiducia può essere superfluo che il professionista lo prepari, anche perchè se pure contenuto è un servizio che ha un costo.
È importante però che l'impresa fornisca un preventivo dettagliato e non con descrizioni troppo sommarie, perchè poi ci possono essere dei fraintendimenti con gli extra.

L'appartamento ristrutturato ad Assago (MI) in fase di finiture,
unica differenza rispetto al progetto iniziale è stato il setto centrale per il termoarredo

Alla firma del contratto

Firmato il contratto con l'impresa è tempo di consegnare la Comunicazione di Inizio Lavori all'ufficio tecnico del comune, che normalmente nelle ristrutturazioni di un appartamento può essere consegnata il giorno stesso in cui si iniziano i lavori.

QUANTO COSTA UN ARCHITETTO PER UNA RISTRUTTURAZIONE

Quanto costa la consulenza dell'architetto?

La seconda domanda che ci si rivolge quando ci si appresta a ristrutturare casa è: quanto costa una consulenza dell'architetto?
Si pensa subito a costi proibitivi e alla maniera per aggirare la figura dell'architetto, d'altra parte molte volte un'idea su cosa fare in casa la si ha già e scoccia pagare qualcuno perchè ti ripeta che conviene abbattere il muro tra la cucina e il soggiorno o eliminare la vasca da bagno perchè troppo ingombrante e non adatta per un bagno stretto e lungo.

Ci sono poi gli amici, i parenti, o gli amici degli amici, che hanno ristrutturato casa senza rivolgersi all'architetto perchè l'impresa consigliata proponeva un pacchetto completo.

Quando conviene rivolgersi a un architetto?

La prima domanda quindi è “conviene rivolgersi ad un architetto per ristrutturare casa?
L'architetto è quella persona che indirizza il cliente, lo consiglia sulle scelte da intraprendere, la distribuzione degli spazi, gli impianti, le finiture, gli interventi per un risanamento energetico, ma è anche la figura che si occupa di tutte le pratiche necessarie, in maniera tale da non avere problemi in futuro tanto in Comune quanto all'Agenzia delle Entrate.


RISTRUTTURAZIONE DI UN APPARTAMENTO A MILANO: LA STORIA

Il lavoro di un architetto consiste nel progettare, seguire la parte burocratica/tecnica e curare l'andamento del cantiere se questo presuppone anche un direttore dei lavori.

progetto preliminare di intervento
Fusione di due unità abitative, proposta di distribuzione degli spazi interni
per progetto preliminare di intervento
modello 3d e video esplicativo del progetto di intervento
Vista del modello virtuale della proposta di progetto dal fronte giardino

Un'impresa che propone un pacchetto completo avrà anch'essa al suo interno un tecnico di riferimento, sia un architetto o un geometra, quindi di fatto non si evita l'architetto rivolgendosi direttamente ad un'impresa, solamente si posticipa il suo intervento.

Qual'è la differenza  tra rivolgersi all'architetto prima o dopo? 

LE PARETI IN GESSOFIBRA PER LA CASA

Il gessofibra materiale ideale per le pareti di casa

Quando si parla di soluzioni a secco subito si pensa alle lastre di cartongesso su una struttura metallica e spesso e volentieri non si associa questa tecnica a qualcosa di duraturo e di qualità, tuttavia esiste un motivo se i più importanti Istituti di Bioedilizia considerano il gessofibra come materiale ideale per le pareti di casa.


pannelli in gessofibra

Le origini del cartongesso

Il cartongesso ha origine negli anni 70, quando per velocizzare i sistemi costruttivi si introdusse questa tecnica che in poco tempo permetteva di costruire i muri di una casa in meno di una settimana.

ristrutturazione milano cartongesso
Il trasporto era molto più rapido e l'accatastamento in cantiere più organizzato, non c'era da aspettare che indurisse l'intonaco e l'apertura delle tracce per realizzare gli impianti o spostare un termosifone era estremamente più facile e pulita.

Di contro bisognava seguire alla lettera i progetti, le varianti in corso d'opera non erano ben viste, e la qualità dei manufatti a volte lasciava a desiderare.

All'epoca non era consuetudine posare due lastre accoppiate come si fa ora a discapito dell'isolamento acustico tra un vano e l'altro, o termico se si trattava di una controparete su tamponamento perimetrale.


Che cos'è il gessofibra

Il gessofibra è l'evoluzione del cartongesso, ne sfrutta i vantaggi in relazione alla comodità e velocità di posa, ma cambia radicalmente la qualità del materiale migliorandone le prestazioni sia termiche che acustiche, tanto che una parete con doppia lastra di cartongesso munita nel mezzo di un buon isolante è paragonabile se non migliore rispetto ad una parete in laterizi forati.

Il gessofibra è composto da una miscela in gesso e cellulosa, aggiungendo talvolta a lana di pecora a seconda della linea di prodotto: non si tratta più quindi di una lastra in gesso tra due strati cartone, ma di un'unico strato coerente.

gessofibra per interni e esterni

Una delle principali differenze tra una lastra in gessofibra rispetto ad una in cartongesso è sicuramente la differenza di massa.
Il gessofibra pesa molto di più rispetto al tradizionale cartongesso, e di questo il posatore se ne accorge subito perchè:

COME FORARE IL TERRAZZO PER INSERIRE UN LUCERNARIO SUL TETTO

bucare terrazzo per finestra

UN CASO DI FUSIONE DI DUE APPARTAMENTI A MILANO

Che permessi sono necessari per forare il terrazzo e inserire un lucernario sul tetto? Quali le difficoltà che ci possono essere e quali gli accorgimenti per un lavoro a regola d'arte?
La signora Anna aveva appena acquistato un piccolo appartamento a fianco al suo bilocale all'ultimo piano di un bel condominio in centro a Milano e pensava che finalmente era arrivato il momento di ingrandire la propria casa.
Il suo progetto era di unire i due appartamenti e realizzare la casa che aveva sempre sognato, con una stanza in più dove poter lavorare indisturbata ai suoi progetti , una cucina abitabile e perfino una camera degli ospiti.







UN PROBLEMA COMUNE QUANDO SI UNISCONO DUE APPARTAMENTI. COSA DICE LA NORMATIVA 

La normativa con tutte le regole da rispettare in caso di apertura di un lucernario sul tetto sono contenute nel Regolamento Edilizio. La città di Milano si è dotata recentemente di un Nuovo Regolamento Edilizio, scaricabile liberamente dal sito de comune.

Il problema più diffuso in caso di fusione di due appartamenti è legato alle caratteristiche del bagno presente. L'operazione come vedremo può comportare la parziale ristrutturazione del bagno.
Quando si uniscono due unità abitative e si ottiene un unico appartamento con una superficie maggiore o uguale a 70 mq, in assenza di impianto di Ventilazione Meccanica Controllata (VCM) almeno un bagno deve essere infatti ventilato e illuminato “naturalmente”.

dimensioni minime lucernario

Non ci può essere uno solo o contemporaneamente due bagni ciechi, ma almeno uno dei due deve avere una finestra, apribile verso l'esterno o verso un cavedio e con telaio apribile di misura non inferiore a 0,50 mq.
(Rif. Art. 107 Capo V Nuovo Regolamento Edilizio del Comune di Milano)

I due bilocali in questione erano dotati invece di un bagno cieco ciascuno,  spostare uno dei due bagni non si poteva o sarebbe stato veramente oneroso, che fare quindi?
La soluzione più semplice era quella di forare il terrazzo e inserire un lucernario.

Per quanto riguarda la dimensione del lucernario e di conseguenza del foro da realizzare, l' Art.105 Capo IV stabilisce che in caso di luce zenitale, l'area complessiva delle parti trasparenti, misurate al lordo dell'infisso apribile, non deve essere inferiore a 1/12 dell'area del pavimento.
Un vantaggio quindi nei confronti delle finestre verticali, per le quali il rapporto previsto è di 1/10.
Inoltre i serramenti a ribalta ed i lucernari possono essere computati per l’intera luce architettonica se apribili con angolo maggiore o uguale a 30°

Le parti apribili computate nei calcoli per la verifica dei rapporti di aerazione, possono essere inclinate o parallele rispetto al piano di calpestio, purché tali da assicurare il rispetto di tutte le normative di sicurezza. Per quanto riguarda infine il comando manuale o automatizzato che le attiva, questo deve essere posto in posizione facilmente raggiungibile e manovrabile anche da persone sedute.


normativa regole per aprire finestra

VANTAGGI NELL'APRIRE UN LUCERNARIO  E DIFFERENZA CON LE FINESTRE VERTICALI

LE PIASTRELLE CURVE ALLA CONQUISTA DELLA TERZA DIMENSIONE



COSA C'E' DI NUOVO NEL MONDO DEI RIVESTIMENTI CERAMICI,  LE PIASTRELLE CURVE

La tecnologia che ruota attorno alla produzione di piastrelle e materiali da rivestimento ceramici non smette mai di stupire; considerate ormai di  ordinaria amministrazione le piastrelle che simulano qualsiasi tipo di superficie, sia legno, tessuto, pietra o cemento ..ora fanno la loro comparsa sul mercato le piastrelle curve angolari che permettono di rivestire ogni tipo di superficie con un manto continuo e senza spigoli nè angoli.


rivestimento piastrelle mobili con spigoli smussati


DA DOVE VENGONO LE PIASTRELLE CURVE

Stiamo parlando della DTILE, azienda olandese concepita dai geniali designer Peter van der Jagt, Erik Jan Kwakkel e Arnout Visser .
Il loro motto è Piastrelliamo il mondo!  e sembra proprio che con le loro piastrelle curve angolari in grès porcellanato possano veramente ricoprire qualsiasi tipo di superficie esistente.
Il segreto del successo di DTILE è veramente la vasta gamma di pezzi speciali , rispondendo alle esigenze di architetti e designer abituati a disporre nel migliore dei casi solo di listelli, tori o pezzi angolari, quasi sempre disponibili solo nella versione R11 per esterni come paraspigolo per gradini.

Parliamoci chiaro, l'estetica dei prodotti disponibili fino ad ora sul mercato è spesso deludente..proponendo a quanti hanno la necessità di ricoprire con una superficie ceramica un mobile, un lavabo o l'intero piano di lavoro di una cucina quasi sempre soluzioni dal gusto rustico se bisogna ricorrere a pezzi smussati e linee arrotondate.

piastrelle curve per smussi piano lavoro

DTILE permette di ricoprire con piastrelle in grès porcellanato superfici curve prive di angoli o spigoli, senza incappare necessariamente nell'estetica country ma garantendo una linea moderna e pulita, adatta a qualsiasi tipo di contesto, sia si tratti di un bagno una sauna o di una cucina.
Le piastrelle curve di DTILE non sono apprezzate tuttavia solamente per ragioni legate all'estetica, bensì alla funzionalità.

Pensiamo infatti ai laboratori alimentari, ai bagni pubblici, insomma a tutti quei luoghi ove l'esigenza di un' igiene costante ed accurata costringe ad utilizzare profili arrotondati e sgusce angolari come raccordo tra pavimento e rivestimento.
Fino ad oggi questi elementi necessari e richiesti esplicitamente dai regolamenti di igiene erano disponibili per lo più in plastica, a volte posticci ed esteticamente davvero poco gradevoli. Ora invece è possibile avere una superficie continua senza essere costretti a cambiare materiale!



LA PARTICOLARITA' DELLE PIASTRELLE CURVE: DIMENSIONI E POSA

ELIMINARE I PONTI TERMICI CON IL SUGHERO E RISANARE CASA

NON SOLO TAPPI


I tappi in sughero li conosciamo tutti, e li apprezziamo tutti perchè diciamoci la verità i tappi di plastica sono proprio scomodi da levare da una bottiglia di vino. Onestamente non riesco a riconoscere la differenza tra un vino con un tappo di sughero e un vino con un tappo in plastica, ma se il vino sa di tappo, molto meglio che sappia di sughero!
Non sono altrettanto conosciute le borse e i cappelli in sughero, i parquet in alternativa alle essenze più diffuse in rovere noce o ciliegio, o i pannelli che avvolgendo i muri di casa come un "cappotto" sono ideali per eliminare i ponti termici con il sughero e risanare casa.

Il sughero infatti è un materiale ecologico, naturale e ideale per il risparmio energetico, sia sotto forma di pannelli che per l'insufflaggio delle intercapedini murarie con il sughero granulare, ma vediamo meglio da dove viene questo splendido materiale.


IMPRESE DA EVITARE QUANDO SI RISTRUTTURA CASA

Quando ristrutturare casa diventa veramente una brutta esperienza.

Consigli e precauzioni da prendere prima di ristrutturare

consigli e precauzioni per  ristrutturare


Voglio chiarire fin da subito che con questo post non si vuole fare terrorismo psicologico, non si vuole dire che le imprese artigiane sono formate tutte da criminali e ovviamente non ho preparato una lista di imprese evitare quando si ristruttura casa, ci mancherebbe altro, ciò che vorrei invece raggiungere è mettere in guardia chi legge sui possibili problemi che si possono avere quando si ristruttura con l'impresa sbagliata, ossia quando ristrutturare diventa una brutta esperienza.


I problemi che elencherò sono tutte storie vere, alcune raccontate da miei clienti, altre da miei collaboratori increduli, altre invece, e si tratta della fonte maggiore, lette in vari forum di arredamento e ristrutturazioni.

Se non si conosce l'impresa alla quale si affidano le chiavi di casa propria, c'è poco da fare bisogna fidarsi e sperare le cose vadano nel verso giusto.Con questo articolo spero per lo meno di dare a chi deve ristrutturare casa per la prima volta qualche strumento in più per essere più accorti e tutelarsi, perchè i soldi in ballo il più delle volte sono molti.

LA TOP LIST DELLE BRUTTE ESPERIENZE :

Dunque iniziamo con la TOP LIST delle fregature e delle imprese da evitare quando si ristruttura casa:

rubare acconto ristrutturazione

  • 1. "L'impresa ha iniziato il cantiere, ha incassato l'acconto, ma dopo poco tempo è sparita."

RISTRUTTURAZIONE BAGNO A CORSICO, MILANO

Qualche idea su come ristrutturare il bagno a Milano (Assago, Buccinasco, Corsico...)

idee per ristrutturare il bagno
Una ristrutturazione scenografica di un bagno a Corsico, Milano

Diario di Bordo
Questo post lo voglio dedicare ad un incarico al quale ho dedicato molta cura e che mi ha dato nel tempo parecchie soddisfazioni.
Si tratta della ristrutturazione di un bagno a Corsico, Milano che ho realizzato tempo fa in collaborazione con una bravissima impresa artigiana che ha saputo esaudire ogni mio desiderio di progettista, desideri non sempre ben accetti da parte di quelle imprese che non mettono passione nel proprio lavoro e che solo pensano a terminare presto il cantiere ed incassare.



Una miniguida per sapere finalmente:
Come scegliere l'impresa giusta in 7 passi da cercare sul tuo motore di ricerca











Descriviamo quindi la situazione incontrata nel bagno anni 70-80 a Corsico, Milano

Il bagno era un tipico bagno anni 70-80, dotato di finestra, "muri" in cartongesso (uno dei primi con questa tecnica, le virgolette sono dovute alla presenza di una sola lastra di cartongesso per lato e per di più quasi totalmente privo di isolamento nell'intercapedine), piastrelle in monocottura parzialmente crepate a pavimento in corrispondenza del passaggio degli impianti, grossi sanitari a pavimento con cassetta Geberit incassata (ancora funzionante nonstante gli anni),  lavabo a colonna, vasca da bagno murata.

Particolari della ristrutturazione bagno Milano

Che dire, un bagno moderno 30 anni fa, ma totalmente superato in fatto di gusto e materiali.
A soffitto era stato applicato il tipico intonaco a spruzzo con un effetto a buccia d'arancia. Questa tipo di intonaco nasconde come può muffe e macchie nere, ma ha lo svantaggio di accumulare polvere. Attorno alle finestre si vedevano poi i tipici sbuffi neri dovuti all'aria fredda che entra dall'esterno,  mentre a pavimento camminando a piedi nudi si percepivano i tubi caldi del riscaldamento, accompagnati quasi sempre da una crepa nella ceramica.

L'ERRORE DELLA DOCCIA NEL BAGNO PICCOLO E CIECO E LA VASCA NEL BAGNO GRANDE  VENTILATO

Che dire poi della vasca da bagno. Oramai abbiamo rinunciato al bagno quotidiano preferendo una doccia ben più rapida ed economica, eppure tra i due bagni della casa, il bagno grande e ventilato è sempre dotato di vasca da bagno, mentre la doccia sta sempre  nel bagno più piccolo e cieco, per la gioia della muffa e macchie nere che a causa dell'alto tasso di umidità si accumulano in corrispondenza del box doccia.












I PRINCIPI DELLA PROGETTAZIONE E RISTRUTTURAZIONE DEL BAGNO A CORSICO, MILANO


Prima di ristrutturare qualsiasi ambiente bisogna chiedersi qual'è l'obiettivo che si vuole raggiungere e se realmente soddisfa i bisogni e i gusti di chi li abita. Bisogna fare un elenco e trovare la soluzione ideale per ogni punto:
  • Posare materiali di qualità, resistenti all'usura e di facile manutenzione
  • Realizzare un ambiente "caldo" e confortevole, niente affatto impersonale e minimalista, che dialogasse con il resto dell'arredamento 
  • Eliminare la vasca da bagno al posto di una più pratica e comoda doccia (vedi schema)
    Il cambio radicale nella distribuzione dei sanitari e la
    sostituzione della vasca da bagno con la doccia.
  • Migliorare l'isolamento acustico del bagno e silenziare il più possibile i rumori dello scarico nelle stanze limitrofe
  • Risanare il bagno eliminando la causa della presenza di muffe e macchie nere sul soffitto
  • Ricavare spazi contenitivi e piani di appoggio per i prodotti di uso quotidiano



Una volta stabiliti i principi, bisogna proporre le soluzioni:

  • La scelta dei materiali

I materiali proposti sono subito piaciuti al committente che si è subito innamorato della resa estetica e dell'effetto raggiunto.

Il pavimento in grès porcellanato Serie TRUST (Atlas Concorde)
Per nulla interessati alle soluzioni minimaliste e impersonali, i materiali dovevano essere materici e richiamare la natura. Il legno e la pietra dovevano essere i protagonisti della ristrutturazione del bagno a Corsico, senza tuttavia apparire pacchiani e banali. 
I muri sono stati completamente demoliti (non è costata parecchia fatica) sostituendo i pannelli di cartongesso a 1 lastra con pannelli in gessofibra della FERMACELL con 2 lastre per lato. Chi ha mai provato a tagliare il gessofibra con un taglierino, abituato a tagliare il comune cartongesso, sa di cosa parlo.

I pannelli in gessofibra sono molto più pesanti (+massa=+isolamento) e in grado di assorbire e rilasciare l'umidità dell'aria, fungendo da igroregolatori proprio come fossero una spugna.
Tra i pannelli è stata applicata della lana in KENAF, un isolante naturale ricavato dalle canne palustri, alternativa ecologica e traspirante alla lana di vetro o alla lana di roccia.

  • Il piatto doccia a basso spessore e il box doccia in vetro trattato
Dopo che si è cominciato a demolire ci si è resi conto di quanto si sospettava. La risega nel muro dedicata alle colonne degli scarichi e carichi era eccessiva e facilmente modificabile. Spostandola era possibile eliminare la vasca da bagno e avvicinare i sanitari alla finestra.


Piatto doccia Marca CATALANO finitura in Pietraserena
Il piatto doccia in finitura in Pietraserena marca Catalano. è stato posizionato all'ingresso al lato della porta. Per installarlo si è prestata molta attenzione alle dimensioni a disposizione, tirate al centimetro, modificando il telaio della porta realizzata su misura (dim. standard 70X210 cm.) in legno di rovere spazzolato e riducendo in parte il coprifilo in legno.
A causa del colore scuro dei pavimenti si è scelto di evitare la ceramica bianca e di impiegare un materiale simile per resa estetica e texture  a quella del pavimento, in maniera tale da avere la massima  continuità visiva garantita anche dal basso spessore del piatto.


Il box doccia della Vismara Vetro ha contribuito a dare quella sensazione di leggerezza che si voleva raggiungere, con i suoi eleganti profili in acciaio e il vetro trasparente trattato per preventire la formazione di calcare, non opprime  anche se posizionato all'ingresso.
Minimale il miscelatore Serie Mara della IDEAL STANDARD, semplice e pulito e con un ottimo rapporto qualità prezzo.


  • L'Isolamento acustico e termico per risanare il bagno

isolamento termico bagno
Isolamento dei muri con pannelli in KENAF, l'isolante naturale e traspirante ricavato dalla canna palustre

isolamento termico delle finestre del bagno
IL cassonetto in polistirolo e sughero per un isolamento perfetto eliminando ogni ponte termico 

Il muro di fondo al contrario delle altre pareti perimetrali presentava una controparete misera e quasi priva di isolante (un pannello in lana di vetro completamente nero a causa di muffa e polvere) , come se il bagno fosse un ambiente di serie B e non fosse da proteggere come il soggiorno o la camera da letto.
Rimuovendo la controparete in cartongesso è stato applicato quindi solo sulla parete perimetrale in CA prefabbricato uno strato di 13 cm in sughero tostato, tassellando i pannelli poi rasati con una specifica malta a base di calce con interposizione di retina in fibra di vetro.

Il cassonetto della tapparella è stato eliminato e cambiato con un cassonetto nuovo e completamente isolante realizzato interamente in polistirene, così come la finestra in legno con vetro singolo è stata sostituita con un ottimo serramento in legno e vetrocamera, nel rispetto dei valori di trasmittanza dettati a norma di legge.
Per quanto riguarda l'isolamento acustico, in corrispondenza delle guide della parete in cartongesso sono state interposte delle strisce in sughero per "rompere" la propagazione delle vibrazioni e la colonna di scarico è stata completamente foderata con un telo in gomma piombo, il materiale migliore per isolare acusticamente il bagno.

ridurre i ponti termici in bagno
Il cappotto interno in pannelli di sughero tostato tassellati alla parete perimetrale 

risanare il bagno dai ponti termici
La rasatura del sughero con una apposita malta a base di calce per garantire la traspirabilità del muro

  • Risanare il bagno ristrutturato a Corsico, Milano

I materiali da costruzione impiegati hanno contribuito a risanare l'ambiente, assorbendo e rilasciando l'umidità in eccesso. I pannelli in gesso fibra funzionano da spugna, mentre la pittura a base calce permette la traspirazione evitando che si formino macchie nere e muffe sopra il box doccia (dove si produce più umidità).
Il sughero applicato come cappotto interno sulla parete perimetrale ha eliminato ogni ponte termico, mentre i soffitti sono stati rasati eliminando quel brutto effetto a buccia d'arancia.


  • Il significato dei materiali impiegati nella ristrutturazione bagno a Corsico, Milano
Ogni materiale esprime qualcosa. Nel bagno realizzato il richiamo ai materiali naturali era fondamentale.
Per i pavimenti è stata scelta la Linea Trust della Atlas Concorde, un gres porcellanato effetto pietra, Lievemente strutturato, di colore scuro. Il formato utilizzato è il 60X60, per ridurre al minimo il numero delle fughe, comunque ravvicinate e stuccate in nero antracite.

rifare il bagno ad assago
La cornice dello specchio a filo muro in mosaico di marmo
e la lampada LED in legno di rovere spazzolato 
Per i rivestimenti si è optato per un colore chiaro, piastrelle in grès porcellanato formato 30X60, prestampate con effetto listellare. L'effetto è quello di un muretto continuo e le fughe sono quasi invisibili perchè stuccate nello stesso colore delle piastrelle (jasmine).
A chiusura del rivestimento ho utilizzato il formato a battiscopa della serie posata a pavimento. I vantaggi di posare il battiscopa superiormente? lo smusso superiore di cui è dotato il pezzo per una rapida pulizia dalla polvere.

Per la cornice dello specchio a filo parete realizzato su misura in base alla lunghezza del mobile bagno in  muratura sottostante (circa 160 cm) ho deciso di utilizzare un inserto prezioso: un mosaico in marmo levigato, i cui colori richiamavano perfettamente il colore della piastrelle utilizzate a rivestimento.
Lo stesso mosaico poi è stato utilizzato per i frontali del mobile bagno in muratura realizzato per il lavabo da appoggio.

Scopri COME REALIZZARE UN MOBILE BAGNO IN MURATURA in pochi semplici passi.

Il bagno ristrutturato a Corsico dalla porta d'ingresso
Infine, i sanitari, ciò che fa di un ambiente una stanza da bagno sono proprio loro, è quindi FONDAMENTALE provare i sanitari prima di acquistarli, in barba alle raccomandazioni vietato sedersi  presenti in tutti gli showroom dedicati all'arredo bagno.
E' OBBLIGATORIO sedersi, non bisogna vergognarsi, perchè si continuerà a farlo OGNI GIORNO per molto tempo, quindi bisogna essere sicuri di cosa di installa. Un consiglio, quando il commesso è lontano e non vi vede, provate a sedervi!
Personalmente ritengo, in base certo alla mia corporatura e al mio peso, che i sanitari della Serie CONNECT a terra della IDEAL STANDARD  sia una ottima scelta sia in termini di rapporto qualità-prezzo sia comodità nella seduta.





Per qualsiasi informazione o preventivo per ristrutturare il vostro bagno a Corsico, Assago, Buccinasco, Milano,  non esitate a chiamare e Lacasapensata sarà lieta di progettare il vostro bagno e consigliarvi un'impresa di fiducia.
























.






Etichette

.CUCINE SU MISURA MILANO (3) ace (1) agevolazione mobili (1) agevolazioni (12) agevolazioni risparmio energetico (2) agevolazioni 50% ristrutturazioni arredo (1) alvaro siza (1) anticatura legno (3) Architetto (5) architetto agevolazioni fiscali (1) architetto assago (1) ARCHITETTO BIOEDILIZIA (1) architetto milano (2) ARCHITETTURA ECOSOSTENIBILE (1) armadio (1) Arredamento (8) arredamento con detrazioni 50% (1) arredamento autoprodotto (1) arredamento milano (1) arredare casa piccola (1) ARREDARE OPEN SPACE (1) arredo bagno (6) arredo bagno in muratura (1) arredo soggiorno (1) arredo su misura milano (1) assago (2) ASSAGO CUCINA SU MISURA (1) assistenza e consulenza tecnica acquisto casa (2) bagno in muratura intonacato (1) bambù (1) BARRE LUMINOSE (1) bioedilizia (2) Bonus Mobili (5) bucare solaio (1) CABINA ARMADIO (1) cambiare le ante dell'armadio (1) cappotto esterno (2) cappotto interno (2) cappotto sughero (2) cartongesso (1) casa luminosa (1) cassettiera appesa (1) cassettoni (1) Catasto (1) certificazione energetica (1) CIAL (1) CILA (1) COIBENTAZIONE TERMICA PARETI PERIMETRALI (1) come realizzare (1) come realizzare finitura vintage (1) COME TRATTARE IL PARQUET (1) compravendita (1) consigli per ristrutturare (1) consigli ristrutturazione (1) Consulenza (1) Consulenze (4) contenitore (1) contenitori su misura (1) cornici personalizzate (1) cornici quadri (1) cornici specchi (1) cornici su misura milano (1) corso falegnameria milano (1) costi (1) costo architetto (1) costo ristrutturazione (1) cubi (1) cucina appesa (1) cucina in legno massello (1) cucina in muratura (1) cucina in muratura milano (1) CUCINA RINNOVATA (1) cucina su misura (2) cupola a stella (1) cupola bambù (1) cupola geodetica (1) decapato (2) decapé (2) decorare il legno (1) demolizioni (1) Deontologia (2) detrazione (1) Detrazioni fiscali (11) detrazioni fiscali milano (1) eliminare il corridoio (2) Esterni (2) Eventi (2) evitare macchie da condensa (1) falegname (1) Feste (2) fiera di osnago 2014 (1) finestra bagno cieco (1) finestra sul tetto piano (1) finitura mobili (1) forare terrazzo (1) Formazione (1) fusione appartamenti (1) gessofibra (1) Giardino (2) guadagnare spazio (2) idee per decorare mobile (1) idee per ristrutturare (1) Illuminazione (2) ILLUMINAZIONE SOTTOPENSILI (1) impermeabile (1) Impresa (9) ingrandire la camera (1) ingrandire la cucina (1) INIEZIONE CELLULOSA (1) iniezione materiale isolante (1) INIEZIONE SUGHERO (1) insufflaggio (2) INSUFFLAGGIO MILANO (2) intercapedini murarie (1) intonaco marocchino milano (1) ISOLAMENTO (2) isolare pareti perimetrali (1) lampada in legno per specchio (1) lampada sopra specchio (1) lavabo in muratura (1) lavabo in pietra (1) LED (3) Legno (5) legno anticato (2) legno invecchiato (2) letti ribaltabili (1) LIBRERIA BIFACCIALE (1) luce in casa (1) luce per bagno in legno (1) luce specchio ad incasso (1) lucernario su lastrico solare (1) LUCI LED (1) macchie nere (1) macchie sul soffitto (1) manutenzione ordinaria milano (1) MANUTENZIONE PARQUET (1) manutenzione straordinaria milano (1) materiali innovativi (1) MATERIALI NATURALI (1) MILANO (2) mobile bagno in muratura (1) mobile bagno in muratura milano (1) mobile in gasbeton (1) mobile rivestito in gres (1) mobili bagno in legno (1) mobili bagno in muratura (1) mobili in legno tamburato (1) mobili in muratura (2) mobili trasformabili (1) modificare impianto riscaldamento (1) Monolocale (1) Monolocali (1) mosaico in marmo milano (1) mostra architettura (1) muffe (1) OLIO PER IL PAVIMENTO (1) Parcella (3) parcella architetto (2) PARQUET IN LEGNO MASSELLO (1) parquet legno massello (1) penisola in legno (1) piani in pietra (1) piano in muratura (1) piastrelle curve (1) planimetria catastale (1) porto poetic (1) pratiche e documentazione per agevolazioni (1) pratiche edilizie (7) preventivo architetto (1) Prima e dopo ristrutturazione (1) problemi di umiditá (1) PROGETTARE CON LA LUCE (1) progettazione (17) PROGETTAZIONE ARREDAMENTO INTERNI (1) PROGETTAZIONE ARREDAMENTO MILANO (1) progettazione arredo bambini (1) progettazione bagno (3) Progettazione e realizzazione stand fieristici (1) progettazione milano (1) progettazione mobili su misura (1) progettazione monolocale (2) progetto online (1) progetto preliminare (3) quanto costa spostare un calorifero (1) Riciclo (2) rifacimento bagno (2) rifare pareti (1) riformare cucina (1) rinnovare ante (1) rinnovare cucina (1) risanamenti (1) risparmio energetico (4) ristrutturare bagno (1) ristrutturare con la luce (1) ristrutturare con le agevolazioni (1) RISTRUTTURARE SENZA OPERE MURARIE (1) ristrutturazione (18) ristrutturazione bagno (2) ristrutturazione milano (2) Ristrutturazioni (4) rivestimento bagno (1) rivestimento cucina (1) robusto (1) scala (1) scala contenitore (1) SCALA IN LEGNO (1) scala soppalco (1) SFRUTTARE IL SOTTOSCALA (1) soprascala libreria appesa (1) sostituire le ante dell'armadio (1) sostituire TOP LOW COST (1) SOTTOSCALA LIBRERIA (1) SOTTOSCALA SALVASPAZIO (1) souto de moura (1) specchiera (1) SPECCHIERE BAGNO A LED (1) spostamento termosifone (1) spostare un calorifero (1) stardome (1) studio nuova distribuzione (1) studio progettazione milano (2) SUDDIVIDERE SENZA MURI (1) tavolo su misura (1) terra cruda (1) torchis (1) umiditá da condensa (1) vassoio (1) verniciatura vintage arredamento (1) visura catastale (1) visura online (1)

Translate